In attesa del Superbonus 110% ecco come isolare da freddo e umidità una parete

Grazie al bonus stanziato dal Governo tanti italiani faranno il cappotto termico alle proprie case. Ma potrebbe volerci del tempo prima di iniziare i lavori. Ecco una soluzione veloce per coibentare la casa e rimanere al caldo. Soprattutto ora che le temperature iniziano a scendere.

In attesa del Superbonus 110% ecco come isolare da freddo e umidità una parete

Se realizzata con cura, questa soluzione è anche a lungo termine. Infatti basterà rivestire per bene i pannelli e nessuno saprà mai che si tratta di un lavoro fai da te.

Prima di tutto bisogna dire che per fare un rivestimento termico interno si possono usare diversi materiali isolanti. La fibra di vetro, la lana minerale, la cellulosa, la schiuma poliuretanica. Ma anche l’Aerogel e il polistirene, altrimenti detto polistirolo.

Esatto, per isolare le pareti dall’interno uno dei materiali che si possono utilizzare è il polistirolo. Facilmente reperibile in fogli sia dal ferramenta che in negozi specializzati, o addirittura su Amazon.

Ovviamente non si potrà utilizzare il polistirolo alimentare in cui vengono confezionati i cibi. Quel tipo di polistirolo si può solo riciclare nel bidone apposito.

Come procedere

Per poter coibentare una parete interna che magari è anche colpita da umidità, i passaggi sono semplici. Prima di tutto bisognerà prendere le misure e acquistare il pannello o i pannelli di polistirolo necessari. Lo spessore da scegliere è tra i 2 centimetri e i 4 centimetri. Poi è necessario pulire bene la parete da residui di muffa e lasciarla asciugare per una notte intera.

A questo punto si può passare all’applicazione. Per poter incollare i pannelli alla parete bisognerà usare del silicone neutro. È molto importante perché questo tipo di silicone non contiene solventi e quindi non rovinerà il polistirolo. Si applica ai margini e anche un po’ nella parte centrale del pannello. Il pannello poi si poggia sulla parete e si fa pressione. Dopo circa un’ora sarà ben saldo.

Se la stanza da coibentare è un ripostiglio o comunque una zona poco visibile si può lasciare anche così. Altrimenti con dello stucco si va a ricoprire il pannello. Per dargli un aspetto più simile all’intonaco. Una volta asciutto si passa la carta abrasiva per renderlo liscio. E se si vuole ora si può tinteggiare!

In attesa del Superbonus 110% ecco come isolare da freddo e umidità una parete, la soluzione migliore per non disperdere calore. Così la casa sarà più calda e accogliente nei mesi invernali.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te