In arrivo una nuova funzione di Twitter che ci renderà più attivi nella gestione dei followers

Novità in vista per uno dei social network e microblog più diffusi e utilizzati. Il social con il simbolo dell’uccello che cinguetta evoca la rapidità e la lunghezza massima dei messaggi. Questi non possono superare i 280 caratteri e il servizio si appresta a fornire una nuova possibilità ai suoi utenti.

Lo scenario

Il social conta circa 330 milioni di utenti attivi mensili e 145 milioni di utenti attivi quotidiani. A dirla tutta la storia della piattaforma rende conto di un grosso utilizzo nel Mondo politico degli States e spesso ha dovuto fare i conti con problemini sollevati dai fruitori. Difatti negli ultimi anni Twitter ha eliminato circa 70milioni di profili falsi. L’età media dell’utenza nel Mondo oscilla tra i 35 e i 65 anni, quindi, è facilmente intuibile che questo strumento attira di più persone mature. La policy del social sembra proseguire nella direzione di una maggior tutela del fruitore.

In arrivo una nuova funzione di Twitter che ci renderà più attivi nella gestione dei followers

Le notizie di cronaca più recenti provenienti dal Mondo della tecnologia rendono conto di una serie di aggiornamenti utili a migliorare la nostra privacy. In sostanza la nuova funzione che promette la piattaforma riguarda la possibilità di un blocco per così dire “leggero” di un contatto o follower. Se ritiene necessario l’utente abituale può bloccare un contatto senza rimuoverlo ancora, semplicemente può silenziarlo. Questa nuova funzione è in fase di test sulla versione web prima di approdare sui dispositivi mobile.

Cosa cambia sul social

Quindi è in arrivo una nuova funzione di Twitter che ci renderà più attivi nella gestione dei followers senza adottare misure estreme e d’urto. Nei fatti si tratta della possibilità di cliccare su “rimuovi follower” per non visualizzare più i tweet di quest’ultimo. Non si tratta della stessa operazione di bloccare qualcuno che impedirebbe proprio l’invio di messaggi da parte di quest’ultimo. È piuttosto una “protezione” per il destinatario che può decidere di non voler più visualizzare i suoi messaggi.

Le ultimissime

Sempre nell’ottica della trasparenza e della chiarezza, Twitter proprio in queste ore lancia la notizia relativa all’aggiunta di etichette che andranno a contraddistinguere notizie buone e affidabili rinvenibili dai bot. Questi non sono altro che dei piccoli software programmati per svolgere funzioni automatizzate. È spesso il caso di aziende o brand. Con apposite etichette, Twitter comunicherà i bot più affidabili nei contenuti così l’utenza conoscerà certo la natura automatizzata del messaggio ma anche la sua fondatezza. Il tutto per un servizio sempre più puntuale e corretto verso gli iscritti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te