In arrivo nel 2021 assegni INPS da 1.500 euro per i contribuenti con reddito ISEE da 40.000 euro in su

Sono in arrivo nel 2021 assegni INPS da 1.500 euro per i contribuenti con reddito ISEE da 40.000 euro in su. Il team di ProiezionidiBorsa aggiorna i Lettori in merito ai più recenti disegni di legge che prevedono l’erogazione di contributi economici il prossimo anno. Nel precedente articolo forniamo indicazioni su “Come fare domanda all’INPS per bonus da 500 a 1.440 euro con reddito ISEE fino a 40.000 euro”. Accade spesso che non si ricevano indennizzi perché non si è a conoscenza dei benefici economici e fiscali che il Governo sta garantendo ai più bisognosi. Si tratta per lo più di integrazioni al reddito, indennità e bonus che raggiungono i beneficiari non in automatico, ma dietro esplicita richiesta.

È pertanto importante sapere che sono in arrivo nel 2021 assegni INPS da 1.500 euro per i contribuenti con reddito ISEE da 40.000 in su. Anche per il prossimo anno difatti i genitori che inoltreranno la richiesta all’INPS potranno beneficiare di un sostegno finanziario. Già nelle bozze della Legge di Bilancio 2021 figura la proroga degli assegni INPS per i genitori che pagano le mensilità dell’asilo nido. L’importo del contributo spettante ai genitori di bambini da 0 a 3 anni è diverso a seconda dei redditi che il richiedente dichiara. Nella circolare n. 27/2020 l’INPS chiarisce quali sono le 3 soglie di reddito che conferiscono diritto al bonus asilo nido.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

In arrivo nel 2021 assegni INPS da 1.500 euro per i contribuenti con reddito ISEE da 40.000 euro in su

Anche le famiglie con redditi superiori a 40.000 euro su base annua maturano il diritto a sussidi per il pagamento delle rette mensili di asili nido. Con la somma di denaro che l’INPS eroga è possibile pagare asili nido pubblici e privati. Per le strutture private è necessaria l’autorizzazione dell’ente locale che verifica il rispetto della normativa relativa ai servizi educativi.  L’assegno spetta al genitore su cui grava l’onere della retta e si può richiedere anche in caso di adozione o di affidamento. Il bonus da 1.500 euro prevede 10 mensilità di importo massimo di 136,37 euro e l’undicesima pari a 136,30 euro. Resta fermo tuttavia che l’ammontare del contributo INPS non dovrà essere superiore all’importo della retta dell’asilo nido.

Consigliati per te