In arrivo il freddo: ecco 5 vellutate scaldacuore. Facili e veloci!

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

All’improvviso le temperature sono calate e il clima è diventato più frizzante. Le belle insalatone e i piatti freddi hanno fatto posto a qualcosa che scalda non solo l’anima. Dopo una giornata in giro sotto la pioggia, viene voglia di un boccone (o di una cucchiaiata) che possa dare calore al nostro corpo e la sensazione del benessere. Quando è in arrivo il freddo, ecco 5 vellutate scaldacuore. Facili e veloci!

In arrivo il freddo: ecco 5 vellutate scaldacuore. Facili e veloci!

La vellutata è un piatto di verdure cotte in abbondante acqua e frullate. Sembra troppo semplice per essere buono, ma vi assicuro che è così! In autunno la natura ci regala tantissime verdure ed erbe: zucca, patate, fagioli, spinaci, funghi, ceci e moltissime altre! Sono tutti perfetti per una vellutata scaldacuore.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Oltre ad essere salutari, perché forniscono al nostro corpo una bella dose di fibre, amiche dell’intestino, sono piene di preziose vitamine e minerali. Inoltre, sono una buona idea anche per vegetariani e vegani.

Il segreto del buon risultato è un’attenta scelta degli ingredienti. Di stagione e possibilmente bio, oltre ad un buon olio EVO per condire a crudo.

Zucca e patate

La regina delle vellutate è, indubbiamente, la zucca. Dà un tocco di colore alla grigia serata d’autunno ed è molto delicata di sapore. Da gustare da sola o con qualche crostino di pane. Facciamo soffriggere nell’olio EVO uno scalogno. Aggiungiamo la zucca tagliata a tocchetti, precedentemente privata di semi e buccia. Saliamo il tutto e lo facciamo cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti. Per una nota più sprint, possiamo mettere qualche rametto di rosmarino o altre spezie a piacimento. Aggiungiamo acqua fredda o brodo vegetale e lasciamo che si insaporisca per una decina di minuti. Una volta cotta, frulliamo il tutto e serviamo in un bel piatto fondo, accompagnato con i crostini di pane.

La vellutata di patate è un’altra idea facile e gustosa. Per renderla più particolare, provate ad insaporirla con i funghi! Il procedimento è simile a quello precedente. Facciamo soffriggere lo scalogno insieme ai funghi freschi o surgelati (che tra l’altro, sono a zero grassi) per una ventina di minuti. Aggiungiamo le patate a cubetti e copriamo il tutto con dell’acqua, saliamo e cuociamole per 20 minuti. Un po’ di pepe in grani e una foglia di alloro intensificheranno il sapore, mentre una noce di burro la renderà ancora più cremosa. Frulliamo e serviamo!

Spinaci, ceci e di tutto un po’!

Gli spinaci sono un altro ortaggio che si presta moltissimo e questo piatto!

In una pentola antiaderente facciamo soffriggere l’aglio nell’olio. Dopo qualche minuto togliamo l’aglio. Mettiamo gli spinaci e li copriamo con dell’acqua. Poi saliamo a piacere. Facciamo bollire per una ventina di minuti. Dopodiché li frulliamo. È una versione davvero light e salutare. Provate di aggiungere della ricotta o del formaggio spalmabile per una versione più ricca.

Tra le 5 vellutate scaldacuore non possiamo non includere la buonissima vellutata di ceci. I tempi di cottura variano a seconda dei ceci che usiamo. Se sono quelli secchi, dobbiamo calcolare tempi di ammollo (una notte) e la loro cottura (un paio di ore). Ma se prendiamo quelli in barattolo, nulla di più facile! Facciamo il classico soffritto di olio e scalogno. Aggiungiamo ceci cotti (scolati), un po’ di noce moscata o paprica, sale, brodo vegetale e insaporiamo il tutto per una decina di minuti. Frulliamo e versiamo la pietanza in un piatto di coccio. I ceci possono essere anche sostituiti con i fagioli.

Le varianti della vellutata possono essere infinite, come la nostra fantasia. Per cui, vi proponiamo la vellutata “svuotafrigo”. Spesso nel cassetto delle verdure abbiamo vari pezzetti di verdure rimaste da le preparazioni precedenti. Prendiamole, laviamole e tagliamole a cubetti. Aggiungiamo queste verdure nel soffritto come sopra, mettiamo le spezie a nostro piacimento. Saliamo, aggiungiamo l’acqua (o brodo) e facciamo cuocere il tutto finché le verdure non siano morbide. Poi l’amico frullatore penserà al resto.

In arrivo il freddo: ecco 5 vellutate scaldacuore. Facili e veloci!

Ogni vellutata può essere resa unica, aggiungendo le spezie che ci piacciono di più: rosmarino, peperoncino, pepe, noce moscata e altre. Ricordiamo di mettere un filo di buon olio EVO a crudo, qualche crostino di pane e il gioco è fatto!

Le fredde sere d’autunno saranno meno fredde.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te