In arrivo il bando da 1 milione di euro per rimuovere l’amianto dagli edifici privati

Quello dell’amianto negli edifici è una tematica importante per molti cittadini italiani. E’ per questo che un certo assessorato all’ambiente ha deciso di muoversi per tempo, comunicando con sufficiente anticipo i criteri per l’assegnazione delle risorse. S’intende così concedere margini di tempo più ampli al fine di consentire alla persone interessate di preparare tutta la documentazione utile. Vediamo quindi ora di capire dov’è in arrivo il bando da 1 milione di euro per rimuovere l’amianto dagli edifici privati.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Area geografica

Il menzionato bando è, citando testualmente, volto all’ “assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e di altri manufatti contenenti amianto da edifici privati”. Il bando riguarda la Regione Lombardia ed è reperibile andando sul sito www.bandi.regione.lombardia.it. Sarà possibile inoltrare le domande per accedere ai contributi, a partire dal 18 gennaio 2021. È proprio sul territorio della Lombardia, stando a quanto dichiarato dall’assessore all’Ambiente e Clima, che si registra ancora una presenza significativa di manufatti contenenti amianto. Una presenza che è ancora più evidente nel caso degli edifici privati.

I margini di finanziamento

Stando a quanto è stato reso noto tramite la pagina di Notizie on-line della Regione Lombardia, il bando conta su una dotazione di 1 milione di euro. Si tratterà di finanziamenti a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell’importo della spesa ammissibile. In ogni caso, si specifica sin da ora a quanto ammonta la soglia massima di ogni singolo contributo erogabile. Vale a dire 15.000 euro per ogni erogazione.

In arrivo il bando da 1 milione di euro per rimuovere l’amianto dagli edifici privati

Saranno oggetto di finanziamento le seguenti spese sostenute e documentate volte a:

a) rimuovere i manufatti contenenti amianto;

b) smaltire i manufatti in cemento-amianto, vinyl-amianto, amianto friabile.

Tali opere devono inoltre essere oggetto di denuncia all’Ats competente, alla data di presentazione della domanda di finanziamento.

Progetti finanziabili

Potranno essere finanziati unicamente i progetti i cui lavori avranno data d’inizio e realizzazione successive alla data di pubblicazione sul Burl del bando. Viene anche specificato che i suddetti lavori non devono aver ottenuto altri finanziamenti pubblici. Gli interventi devono inoltre riguardare edifici rientranti nei Comuni lombardi. Viene pure fissata una data massima di fine dei lavori coincidente con il 15 ottobre 2021.

Tra i lavori che danno diritto ai finanziamenti si rammentano i seguenti:

a) rimozione dei manufatti;

b) trasporto dei rifiuti;

c) smaltimento dei rifiuti.

Nonché gli oneri della sicurezza e amministrativi relativi all’esecuzione dei lavori di rimozione dei manufatti contenenti amianto. Come, ad esempio, l’allestimento dei cantieri, i ponteggi, la predisposizione e la presentazione del piano di lavoro. Ecco quindi dov’è in arrivo il bando da 1 milione di euro per rimuovere l’amianto dagli edifici privati. Un modo con cui l’amministrazione intende manifestare la sua vicinanza ai cittadini tramite un concreto contributo economico a salvaguardia della salute e dell’ambiente.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te