In arrivo aiuti veri a chi non riparte e lo stop di IMU, TARI e TOSAP

Tutti al lavoro per il Decreto Sostegni bis, previsto per la fine del mese di aprile. Sono tante le ipotesi relative alle misure che il Governo Draghi adotterà. Si parla di un nuovo scostamento di 40 miliardi, per finanziare il nuovo Decreto anti-crisi e il deficit del PIL registrato nel DEF per il 2021. Molto probabilmente, sono in arrivo aiuti veri a chi non riparte e lo stop di IMU, TARI e TOSAP.

Il nuovo Decreto Sostegni avrà come destinatari principali le imprese e i lavoratori autonomi. Le risorse, molto probabilmente, si concentreranno soprattutto sulle aziende maggiormente colpite dalla crisi e dalle continue chiusure.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

In particolare si aiuteranno le imprese a coprire parte dei costi fissi. Probabilmente, gli aiuti comprenderanno sia sgravi di imposta, sia la copertura della quota fissa di bollette e parte dei canoni di locazione. Ciò mediante l’applicazione del credito di imposta. Pertanto, si attendono nuovi aiuti in ordine a bonus affitti, esenzioni IMU e TOSAP.

In arrivo aiuti veri a chi non riparte e lo stop di IMU, TARI e TOSAP

Per garantire sostegno concreto, tutta la maggioranza è impegnata ad abbattere i costi fissi, indirizzando parte delle risorse alla sospensione o annullamento di alcune tasse. In particolare, IMU, TARI e TOSAP. Si tratterebbe di prorogare la sospensione fino alla fine dell’anno delle predette tasse. Ovvero, la tassa di occupazione sul suolo pubblico per bar e ristoranti, la seconda rata dell’IMU nonché risparmiare sulla TARI. Infine, per le imprese, sembrerebbero giungere nuove misure per la liquidità, con ulteriori proroghe delle moratorie, prolungamenti dei tempi di restituzione di prestiti.

Pertanto, con il Decreto Sostegni Bis si auspica un aumento delle percentuali di sconto e la sospensione di alcune tasse per le imprese maggiormente danneggiate. Le misure pertanto si rivolgeranno soprattutto agli operatori del turismo e della ristorazione. In tal modo, non dovrebbero versare TARI, TOSAP e la seconda rata dell’IMU. Si resta, pertanto in attesa.

Approfondimento

Arriva l’aiuto per le famiglie in difficoltà che portano a casa fino a 2.520 euro entro il 30 aprile

Consigliati per te