In arrivo 120 posti di lavoro per diplomati con assunzioni a tempo indeterminato

Segnaliamo due concorsi pubblici indetti da altrettante città. In ognuno di essi sono messi a concorso 60 posti di lavoro, per cui si tratta di due interessanti occasioni da prendere in considerazione.

Entriamo quindi nel vivo del discorso: in arrivo 120 posti di lavoro per diplomati con assunzioni a tempo indeterminato.

Il concorso a Padova

Partiamo dal concorso indetto dal Comune di Padova e pubblicato in G.U. il 23 marzo scorso. I posti messi a concorso sono 60 e sono rivolti a diplomati da assumere nel profilo di Istruttore Amministrativo.

Tuttavia, sul totale dei posti messi a concorso c’è una riserva (30%) a favore dei volontari FF.AA. Un altro 30% è riservato al personale interno (cat. B) e poi c’è la quota d’obbligo a favore dei portatori di disabilità.

Circa i requisiti, i candidati dovranno avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, idoneità psicofisica e godere dei diritti civili e politici. Ancora, dovranno avere la cittadinanza italiana (fatte salve le eccezioni indicate nel bando), ed essere in possesso del diploma quinquennale di istruzione di secondo grado. Occorre inoltre una fedina penale limpida così come espressamente indicato dal bando, e non risultare destituiti o dispensati dall’impiego presso la P.A.

Dunque, in arrivo 120 posti di lavoro per diplomati con assunzioni a tempo indeterminato

Nel caso in cui dovessero giungere più di 400 domande, ci sarà una prova preselettiva. Essa consisterà nella somministrazione di un test a risposta multipla.

Verranno ammessi alla prova d’esame i primi 400 in ordine di graduatoria. Quanto allo svolgimento del concorso vero e proprio, i partecipanti sosterranno una prova scritta (a contenuto teorico-pratico) e una prova orale.

All’art. 3 del bando si legge che il trattamento economico dei vincitori del concorso sarà pari a 20.344,07 euro lordi annui. Cui si sommerà la 13° mensilità e quant’altro eventualmente previsto per legge.

La domanda di partecipazione alla procedura concorsuale andrà inoltrata solo online entro le ore 12.00 del 22 aprile. A tal fine, sarà sufficiente collegarsi al portale “Istanze online” presente sul sito del Comune di Padova. Per tutti i dettagli e i casi particolari si rimanda alla visione completa del bando di concorso in questione.

Il concorso per vigili urbani a Taranto

Il secondo concorso pubblico (G.U. 4° Serie Speciale “concorsi ed esami”, n. 26 del 2 aprile) ci rimanda in Puglia, e precisamente in quel di Taranto.

La città-capoluogo jonica intende assumere 60 agenti di polizia locale Cat. C. Di questi posti, il 20% (ossia n. 12) è riservato ai volontari in ferma breve e forma prefissata delle FF.AA.

L’art. 1 traccia i requisiti necessari per la partecipazione al concorso. Tra essi citiamo la cittadinanza italiana, la maggiore età, l’idoneità psico-fisica, il godimento dei diritti politici. Ma anche l’assenza di condanne e il non essere stati destituiti o dispensati dalla P.A., così come indicato nel bando.

Ancora, citiamo il possesso della patente di guida e la posizione regolare verso gli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile. Infine il bando all’art. 2 richiede ai partecipanti il possesso di diploma di istruzione secondaria superiore.

Come inviare la domanda

Anche in questo caso, la domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata esclusivamente per via telematica.

Sarà sufficiente utilizzare il form online disponibile nella sezione “concorsi” del sito ufficiale del Comune di Taranto. Non sono ammesse altre modalità di invio delle domande di partecipazione al concorso. Andranno seguiti tutti i passaggi, ivi previsti, ed immesse le informazioni richieste. Le domande di partecipazione dovranno avvenire entro il prossimo 2 maggio.

Il bando prevede (art. 4) lo svolgimento una prova preselettiva nel caso giungano un numero di domande superiore a 200. La preselezione consisterà in un questionario a quiz a risposta multipla. Superata la prova preselettiva (con un punteggio minimo 18/30), i candidati accederanno alle ulteriori prove concorsuali.

Per le cause di esclusione dal concorso, le categorie riservate e i titoli di preferenza e precedenza, invitiamo il Lettore alla visione integrale del bando.

Dunque, conto alla rovescia: in arrivo 120 posti di lavoro per diplomati con assunzioni a tempo indeterminato. Infine, nell’articolo di cui qui il link illustriamo quale percorso scolastico conduce spesso a lavoro, successo e carriera.

Consigliati per te