Impermeabilizzare legno e tessuto col fai da te per proteggerli dalla pioggia

legno

La pioggia si forma per evaporazione dell’acqua presente sulla Terra. La stessa sale verso il cielo e si condensa nelle nuvole, per poi cadere nuovamente. Dunque questo ciclo è fondamentale e importante per la vita terrestre.

Indubbiamente però la pioggia ci causa anche dei disagi. A partire dal pericolo di fulmini che potrebbero causare gravi danni al nostro corpo, ma anche altri piccoli problemi quotidiani.

Capita di farsi beccare impreparati dalla stessa mentre si è in giro e di bagnarsi. In questi casi non solo rischiamo un raffreddamento, ma dovremo anche asciugare velocemente i nostri indumenti per evitare che si rovinino con formazione di muffa e puzza. Eventualità che può verificarsi anche sugli arredi in stoffa presenti in giardino e balcone.

Una sorte non migliore spesso tocca al legno che si trova all’esterno di casa. Può trattarsi di sedie, panchine, steccati, fioriere e quant’altro. L’acqua penetrerà nel legno e lo porterà pian piano a marcire, col risultato di indebolirlo e farlo rompere.

Impermeabilizzare legno e tessuto col fai da te in poche mosse

Per proteggere il legno dalla pioggia, una prima soluzione potrebbe essere portare dentro gli oggetti in tale materiale o coprirli con un telo.  Non sempre però ciò è possibile e in più potrebbe essere scomodo. Fortunatamente possiamo anche creare da soli uno strato impermeabile che non consenta all’acqua di passare ed entrarvi dentro.

Prima di tutto dovremo scartavetrare il legno per togliere possibili vernici applicate in precedenza nonché per far aderire il nuovo strato che creeremo.

Per carteggiare il legno useremo della carta vetrata fine. Passiamola più volte dosando bene la forza per evitare di intaccare la superficie e lasciare brutti segni.

Una volta fatta quest’operazione su tutto l’oggetto, abbiamo due opzioni: usare un impregnante o l’olio di lino. Entrambi nutriranno il legno in profondità e lo proteggeranno dalla pioggia ma anche dal sole e dal gelo. Con un pennello ricopriamo interamente l’oggetto per isolarlo dall’acqua.

Tale operazione sarà da effettuarsi all’esterno seguendo le indicazioni del prodotto per quanto concerne l’asciugatura. Indossiamo sempre guanti, occhiali e mascherina per evitare che i prodotti possano causarci fastidio.

In caso di un oggetto interno alla casa da impermeabilizzare, quale una vasca da bagno in legno, assicuriamoci acquistando i medesimi prodotti che siano adatti.

Rendere impermeabili giacca, tenda, scarpe o divano

Impermeabilizzare legno e tessuto è possibile. Nel rendere impermeabile all’acqua legno e tessuto, proviamo sempre le soluzioni in angoli nascosti per assicurarci siano adatte ai materiali e non li rovinino. Per i tessuti abbiamo diverse opzioni.

Prima di tutto puliamo il tessuto e accertiamoci sia asciutto.

La prima è acquistare appositi spray impermeabilizzanti. Saranno utili anche nel caso di tute e giacche che abbiano perso lo strato idrorepellente.

Spruzziamo il prodotto abbondantemente e su tutta la superficie in modo omogeneo, in un luogo ventilato o esterno, sempre proteggendoci. Esistono anche appositi spray per borse e scarpe in pelle, particolarmente utili per evitare che si deteriorino. Servirà da protezione anche dopo aver utilizzato i modi per togliere graffi e rughe dalla pelle rovinata.

Esistono però anche dei rimedi casalinghi che potremmo avere a portata di mano. Saranno utilizzabili oltre che per l’abbigliamento anche per divani e tende dentro e fuori casa. In primis per impermeabilizzare la tenda della doccia sempre a contatto con l’acqua e facile ad ammuffirsi.

Potremo rivestire i tessuti con la colla a caldo, accertiamoci ne sopportino però il calore e non scottiamoci. È una soluzione valida anche per proteggere le mattonelle dentro la doccia.

Per tessuti delicati converrà porre l’attenzione sul prossimo metodo. Ci servirà un bicchiere di colla vinilica, mezzo bicchiere di acqua e un cucchiaio di alcol. Mescoliamo per ottenere una miscela. Spalmiamo sui nostri tessuti e lasciamo asciugare. Il tessuto si impregnerà totalmente e la colla creerà una patina protettiva. In questa procedura indossiamo maschera e guanti per non inalare gli odori.

Un metodo naturale

Infine per impermeabilizzare legno e tessuto vi è anche un modo naturale di impermeabilizzare. Servirà solo una candela, ma dovrà essere di cera naturale senza alcun additivo.

Riscaldiamola leggermente con un phon, per renderla morbida lungo i lati. Non dovrà sciogliersi completamente né essere troppo calda, rischieremmo di fare bruciature. Strofiniamola poi su tutto il tessuto, prestando attenzione agli angoli. Per aiutarci nello spalmare la cera e farla aderire, possiamo usare un pennello o le mani indossando i guanti. Facciamo attenzione a non scottarci.

I tessuti impermeabili trattati nei vari modi si dovranno lavare a mano. Il metodo più consigliabile sarebbe utilizzare una spugnetta umida e leggermente imbevuta con l’aceto per disinfettare.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te