Impepata di cozze a soli 15 euro: così preparata non può mancare a Natale e a Capodanno

L’amore per i frutti di mare degli italiani troverà libero sfogo nei pranzi delle festività di fine anno. Infatti, molte delle portate che si consumeranno a tavola nei prossimi giorni saranno a base di pesce.

Restando su questo tema, vediamo di capire perché questa impepata di cozze a soli 15 euro, così preparata non può mancare a Natale e a Capodanno.

Come pulire le cozze

In quest’articolo abbiamo già esposto quanto costano cozze e vongole e molluschi di mare in generale al chilo. Ipotizzando un prezzo medio di 6 euro/kg, con 15 euro di budget porteremo a casa 2,5 chili di prodotto fresco.

Puliamole in soli tre passaggi. Anzitutto scartiamo quelle che risultano rotte e/o già aperte: il mollusco in questi casi è morto è quindi non va mangiato.

Poi all’esterno della cozza va eliminato con un coltello il c.d. “dente di cane”, ossia quel piccolo dentino che si nota sulla parte alta del guscio delle cozze.

In secondo luogo dobbiamo strappare via la parte filamentosa che fuoriesce dal mollusco, il c.d. bisso. Per toglierla, giochiamo con essa portandola avanti e dietro, poi la strappiamo con forza, assicurandoci di eliminarla per intero.

Terzo e ultimo passaggio: prendiamo due cozze e le strofiniamo tra di esse sotto l’acqua corrente. In questo modo andranno via tutte le impurità esterne del mollusco. In alternativa possiamo usare una classica spugnetta da cucina nuova, usata per il verso della retina.

Mettiamole a cuocere

Quando avremo finito con la loro pulizia, siamo pronti per la loro cottura. In una ciotolina o piatto iniziamo a macinare il nostro pepe, in abbondanza, ma senza esagerare.

Poi prendiamo una pentola grande e ci versiamo un filo d’olio e qualche spicchio d’aglio. Lasciamo indorare giusto per una manciata di secondi. Poi versiamo le nostre cozze e il pepe contemporaneamente, alziamo al massimo la fiamma del fornello e copriamo con il coperchio.

Durante la cottura dovremo avere l’accortezza di scuotere la nostra pentola di continuo. Agevolerà la apertura dei molluschi, che in tal modo rilasceranno la loro acqua interna. Essa formerà quel condimento buono e saporito.

Nel giro di cinque minuti al massimo tutte le cozze si apriranno e a quel punto potremo anche spegnere la pentola.

Pronti a gustare la nostra impepata di cozze

Ora prendiamo una o più pirofile e versiamo le nostre cozze. Sopra ci aggiungeremo dell’abbondante prezzemolo, mentre ai bordi delle pirofile metteremo più spicchi di limone.

Non ci resta che servire, ricordando un dettaglio. A fianco al piatto e alle posate, per ogni commensale, andrà disposta una ciotola o un altro piatto laterale per raccogliere i cocci delle cozze una volta consumate.

Ecco dunque illustrato il motivo per cui questa impepata di cozze a soli 15 euro, così preparata non può mancare a Natale e a Capodanno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te