Immobili: riqualificazione in 7 mosse

Trascurare il proprio immobile può avere effetti deleteri. La riqualificazione degli edifici, pubblici e privati è utile per stimolare la crescita e promuovere la sostenibilità ambientale nell’economia.
Per fare in modo che il proprio immobile dal punto di vista di valore renda, è stato stilato un decalogo. Nel documento si fissano 7 mosse da tenere presente in modo da non fare svalutare il proprio immobile. La riqualificazione assume un ruolo fondamentale e coloro che detengono un bene non possono sottrarsi. Parliamo sia per il pubblico che il privato.

Risvegliare l’interesse

Gli interventi sono necessari per sviluppare la domanda e agevolare l’offerta di investimenti in riqualificazione energetica e per il contenimento dei rischi sismici degli edifici. L’argomento è importante  poichè conosciamo tutti che le conseguenze possono essere gravi. Intervenire prima che sia troppo tardi ha un valore assoluto.

Sette mosse da fare

Secondo il decalogo stilato dovrà essere fatto un lavoro mirato, seguendo delle direttive raccolte in sette mosse. Le agevolazioni fiscali raccolte sotto la forma sisma bonus ed economia favoriscono lo sviluppo di progetti di interventi di riqualificazione che richiedono tempi lunghi. Oggi la maggior richiesta di ristrutturazione viene dai condomini che sono stati costruiti oltre 40 anni fa. Logico che con il trascorrere del tempo si sono deteriorati.
La creazione di un Fondo di garanzia pubblico per i finanziamenti per la riqualificazione degli edifici al fine di favorire l’accesso al credito è necessaria.

Aspetti fiscali

Un’altra mossa da prendere in considerazione è una fiscalità agevolata per gli immobili con alti standard di sicurezza ed efficienza energetica per incrementare gli investimenti. La riqualificazione degli immobili attraverso iniziative di informazione è di fondamentale importanza. Spesso si registra che molte persone che hanno bisogno di dover ristrutturare l’edificio non conoscono gli strumenti per ottenere agevolazioni. Sforzarsi in questo senso con una maggiore diffusione delle opportunità ha sicuramente dei vantaggi.

Da non trascurare la revisione dei sistemi sintetici di rappresentazione delle prestazioni energetiche nell’ottica di uniformare a livello nazionale ed europeo le informazioni contenute nelle attestazioni di prestazione energetica. Un altro punto è individuare metodologie di valutazione immobiliare che evidenzino l’incremento del valore di mercato dell’immobile.

Così si risveglia il sentiment dell’investimento. Infine  prevedere una ponderazione di favore ai fini di vigilanza dei mutui ipotecari garantiti da immobili ad alta efficienza energetica per favorire l’erogazione di finanziamenti a condizioni vantaggiose.

Consigliati per te