Il Vaticano ha sempre più interessi nella Borsa?

La Segreteria di Stato Vaticana (Vaticano)  ha investito tramite un fondo maltese Centurion Global Sicav  un bel po’ di soldi in una newco di Enrico Preziosi il patron del Gruppo Giochi Preziosi. Centurion possiede il 18,5% di questa newco ed indirettamente controlla il 2,1% di Giochi Preziosi.

Ma cosa c’entra il Vaticano con la Borsa?

Presto detto, a quanto pare, da indiscrezioni giornalistiche il prossimo passo di Enrico Preziosi è di voler far quotare in Borsa la Giochi Preziosi. Non c’è una data ma filtra una ipotesi: entro fine 2020. Ciò vorrà dire che il Vaticano metterà ancora più radici, in modo indiretto, sui mercati azionari. Centurion è un fondo del Vaticano e non è nuovo a investimenti del genere. I caso Italia Independent di Lapo Elkann è sotto gli occhi di tutti.

Quanto è costata l’operazione

La cifra spesa dal fondo maltese è di 13 milioni pagata in due trance. Garantirà una valorizzazione di 619 milioni per il 100%.

Preziosi da tempo vuole sbarcare in Borsa

Se i bimbi sognano di avere il giocattolo più bello, Preziosi con  la stessa intensità lo fa per sbarcare con il suo marchio sui mercati azionari. Più di una volta si è parlato di Ipo per Giochi Preziosi. Lo scorso anno si era quasi ad un passo, poi il progetto fu rimesso nel cassetto. Subentrò la priorità di mettere le mani su Famosa Toys e l’italiana Trudi. Operazione finanziaria ampiamente riuscita. Ora quel progetto, dopo i soldi freschi giunti dal fondo del Vaticano potrà essere ripreso. I prossimi mesi sono decisivi per capire l’orizzonte. Secondo le indiscrezioni tutto si giocherà su una operazione mista: un’offerta pubblica di vendita, ma anche un’offerta pubblica di sottoscrizione di nuove azioni, per raccogliere risorse per la crescita.

Quanto vale Giochi Preziosi

Giochi Preziosi ha chiuso il 2018 con circa 500 milioni di euro di ricavi e un ebitda di 63 milioni.

Gli interessi Centurion Global Sicav

Il fondo maltese con sede a La Valletta, i capitali provengono per due terzi dalla Segreteria di Stato Vaticana, vede al vertice un italiano Enrico Crasso che per anni ha gestito la liquidità del Vaticano. Il fondo ad oggi ha finanziato anche la produzione del film sulla vita di Elton John e il film Men in Black International. Ha investito nei bond della Bdm Costruzioni e Appalti srl, rilevato la sede italiana di Abb colosso svizzero-svedese, acquisito il 10% di una start-up per il risparmio sulle bollette di luce e gas oltre alle prima già citate operazioni.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.