Il vaccino anti-Covid è arrivato e si inizia a vedere la fine della crisi. Cosa succede e come hanno reagito i mercati  

Il vaccino anti-Covid è arrivato e si inizia a vedere la fine della crisi. Cosa succede e come hanno reagito i mercati.

L’azienda farmaceutica Pfizer ha svelato, infatti, un vaccino che porta ad una immunità del 90% dal coronavirus. Mentre le speranze dei consumatori si alzano il mercato è letteralmente impazzito alla novità.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Cerchiamo, allora, di capire cosa vuol dire che Il vaccino anti-Covid è arrivato e si inizia a vedere la fine della crisi. Cosa succede e come hanno reagito i mercati.

Il vaccino anti-Covid è arrivato

Iniziamo subito a capire cosa vuol dire che il vaccino anti-Covid è arrivato e si inizia a vedere la fine della crisi. Cosa succede e come hanno reagito i mercati.

Sono numerosi i vaccini che si trovano nella fase tre, ossia in quella della sperimentazione diretta del vaccino. Solamente un vaccino, sviluppato da Pfizer e BioNTech si è dimostrato efficace fino ad ora.

Testato su 43.000 persone in sei diversi Paesi il vaccino ha dimostrato di essere efficace nel prevenire il 90% della malattia. L’efficacia del vaccino inizia a manifestarsi dopo una settimana dalla somministrazione.

Il vaccino supererà tranquillamente i controlli americani e non dovrebbe creare problematiche neanche in quelle europee. L’azienda farmaceutica  ha confermato che riuscirà a creare 1,3 miliardi di dosi entro il 2021.

Come hanno reagito i mercati

I mercati sono letteralmente impazziti a seguito della notizia. Ovviamente la valutazione delle due aziende, Pfizer e BioNTech, è balzata in media del 20%, come anche il listino americano dedicato al Bio-Tech.

Ma il vero cambiamento si è visto nei campioni nei perdenti di questa pandemia. Compagnie che hanno avuto una crescita esponenziale durante questa crisi hanno subito delle forti perdite di valore. Un esempio su tutti è dato da Zoom, titolo che è calato del 12%.

Impressionante, allo stesso modo, la crescita dei settori più colpiti dalla crisi, in particolare quelli europei. In forte ripresa il settore aeronautico con British Airways, più sù del 30%, e il costruttore di motori per aerei, Rolls-Royce, più sù di oltre il 40%.

Per tutti coloro che stanno cercando dei titoli su cui investire, il momento di puntare sulla ripresa è dunque arrivato.

Consigliati per te