Il trucco per pagare la stessa pizza dai 2 ai 5 euro in meno

Gli italiani, la pizza e il risparmio. No, non è un ménage à trois che tanto piacerebbe a Tinto Brass. Potrebbe diventare una realtà diffusa, un’abitudine che potrebbe plasmare le nostre azioni. In media, almeno una pizza a settimana ce la mangiamo tutti. E tutti vorremmo cercare di risparmiare qualcosina per le vacanze o per qualsiasi altro progetto.

Noi di Proiezioni di Borsa ne siamo consapevoli, e in questo articolo abbiamo analizzato l’errore comune a tutti gli spendaccioni. Ora però concentriamoci sulla nostra amatissima pizza. E cerchiamo di capire come, consumando la stessa pizza, possiamo risparmiare dei soldi.

Certo, si tratta di pochi euro alla volta ma con una semplice moltiplicazione possiamo capirne il peso. Ecco il trucco per pagare la stessa pizza dai 2 ai 5 euro in meno.

Insegnamenti da lockdown

Il trucco per pagare la stessa pizza dai 2 ai 5 euro in meno riguarda una semplice scelta. Consumarla a casa e non in pizzeria, come ormai siamo abituati a fare da mesi a causa del Covid 19.

Le pizzerie, per evidenti ragioni di costi fissi e variabili, devono mettere un piccolo sovrapprezzo alla pizza consumata da loro. Come pagherebbero i camerieri, le bollette e le tasse se no? Comprensibile, ma se vogliamo gustare la stessa identica pizza e pagarla meno dobbiamo ordinarla per casa.

Ecco il trucco per pagare la stessa pizza dai 2 ai 5 euro in meno. Ciò detto, poniamoci un’ulteriore domanda. Ha davvero senso sacrificare la nostra vita sociale per 2 o 5 euro risparmiati?

Forse, ci converrebbe risparmiare altrove. Vestiti sempre di marca, scarpe da urlo o berlina super potente forse sono tutti oggetti. Si sa che la vera felicità la raggiungiamo quando spendiamo soldi per stare con le persone a cui vogliamo bene. Quindi certo, pizza a casa ma non troppo.

 

Consigliati per te