Il trucco infallibile per riconoscere le fave fresche e pulirle in poche mosse senza perdere tempo a spellarle

Le fave sono un legume molto amato. Dal sapore che ricorda molto quello dei piselli, ma un po’ più pungente. Il periodo migliore per acquistarle fresche è proprio questo. Infatti, sono legumi primaverili/estivi, che si trovano sul banco ortofrutta proprio a partire dal mese di maggio. Si sposano bene per tantissime ricette, ma è importante sapere come pulirle. E soprattutto come verificare che ci stiano vendendo un prodotto veramente fresco.

Il colore deve essere brillante

Prima cosa da controllare è proprio questa. Il verde deve essere brillante e non scuro. Non devono avere macchie nere sul baccello e il profumo deve essere importante. Ma una tecnica infallibile per riconoscere le fave fresche è lo “schiocco”. Basterà prendere un baccello e dividerlo a metà con le mani. Se si sentirà un “tac” ben distinto, il prodotto sarà freschissimo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il trucco infallibile per riconoscere le fave fresche e pulirle in poche mosse senza perdere tempo a spellarle

Passiamo alla parte che porta via più tempo. Una volta acquistate le nostre fave fresche dobbiamo pulirle. Prima apriamo il baccello a metà per tirare fuori le nostre fave. Basterà usare il picciolo sulla parte superiore, spezzarlo e scorrere fino in fondo. Il baccello si aprirà in due. Ora abbiamo i semi di fava, però prima di passare al prossimo passaggio è importante fare una cosa. Staccare quel pezzettino che tiene attaccato il seme al baccello. Anche qui se si sente lo schiocco sarà ulteriore conferma della freschezza delle nostre fave.

Ora passiamo al passaggio per rendere le nostre fave più dolci

Qualcuno preferisce prepararle con tutta la pellicina, però la fava sarà molto amara. Si può togliere a mano, facendo un taglietto e poi spingendo fuori il seme. Ma è un lavoro lungo e faticoso. Per eliminare la buccia in un attimo basterà bollirle! Si scottano in una pentola con acqua calda bollente per un paio di minuti. E la buccia verrà via in un attimo.

Ecco il trucco infallibile per riconoscere le fave fresche e pulirle in poche mosse senza perdere tempo a spellarle. Ora che le nostre fave sono pronte, possiamo abbinarle al piatto che desideriamo. Perché non provare il polpettone di tacchino con le fave?

Consigliati per te