Il trucco dei grandi chef per cucinare le verdure in modo squisito e leggero senza che perdano i nutrienti

Se c’è una pietanza che può cambiare completamente gusto in base a condimento e cottura, questa è la verdura. Sappiamo bene l’importanza di assumere le famose 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura. Ma, sappiamo altrettanto bene, quanto possa cambiare non solo il gusto, ma anche l’apporto calorico della stessa verdura cucinata in modo diverso. Ci sono dei piccoli particolari, che magari non conosciamo, ma possono veramente fare la differenza. Come?  Con il trucco dei grandi chef per cucinare le verdure in modo squisito e leggero senza che perdano i nutrienti.

Più vapore e meno griglia

Prendiamo l’esempio classico di una delle verdure più amate e utilizzate dagli italiani: le zucchine. Ci sono infinite ricette per cucinarle e renderle saporite. E, pensiamo solo a quale differenza ci sia, tra farle al vapore o sulla griglia. Sono decisamente due modi di cucinarle in maniera leggera e digeribile. Eppure, uno dei due è un’arma a doppio taglio. E, vediamo il perché.

Quando cuociamo sulla griglia, dobbiamo stare molto attenti al tipo di materiale di cui è composta. Le temperature elevate che raggiunge, possono formare delle sostanze cancerogene che si sviluppano potenzialmente con la bruciatura della zucchina. Utilizzare invece la cottura a vapore, non sarà forse entusiasmante dal punto di vista del gusto, ma ci permetterà di mantenere intatte tutte le sostanze nutritive dell’alimento.

Meno acqua per la bollitura

Un altro metodo speso usato è quello della bollitura. La bollitura è una cottura decisamente light. Ma, attenzione a questo piccolo accorgimento.

Se vogliamo che le sostanze nutritive non si perdano, non esageriamo col livello dell’acqua. Infatti, più acqua usiamo e maggiori nutrienti disperderemo. E, se possibile, ricordiamo anche due altri passaggi importanti. Ma quale sarebbe il trucco dei grandi chef per cucinare le verdure in modo squisito e leggero senza che perdano i nutrienti?

Cerchiamo di non tagliare a fette la verdura, lasciandola possibilmente con la buccia. Sì, perché proprio qui, come accade per la frutta, fibre e vitamine si concentrano maggiormente nella scorza, rispetto alla polpa.

Approfondimento

Chi soffre di stitichezza può trovare la soluzione veloce dei suoi problemi in questa verdura che possiede una miriade di nutrienti eccezionali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te