Il trend di lungo termine è alla prova del 9! Intervista al Dott.Marciano

Il Dott.Gerardo Marciano è Amministratore delegato di Proiezionidiborsa e Capo Analista

La correzione attesa dalla settimana n.29 al la 39 del 2014, si sta facendo sentire. Molta paura in giro. Ci mette un suo punto fermo?

Quella in corso, non è, e non deve essere un ritracciamento, ma una vera e propria correzione che andrà a testare molto probabilmente i livelli spartiacque, fra trend positivo e negativo di lungo termine. Dopootutto, le correzioni hanno questo compito: far scaricare e metabolizzare gli eccessi di breve, e trovare un nuovo punto fermo da dove ripartire.

La nostra mappa del decennio 2011/2020 pubblicata nel Luglio 2007, al momento non ha subito alcuna modifica e, a questa brutta correzione, dove molti si “faranno davvero male” seguirà molto probabilmente un bull market verticale fino all’ Ottobre 2017.

 

sacca copia

Quindi, possiamo stare tranquilli? Fra poco ritornerà il tempo degli acquisti?

Capiamo prima, se questa è una correzione e non un’inversione di trend, e poi penseremo a posizionare gli eventuali acquisti. In questo lavoro, non si può e nè si deve Mai stare tranquilli e nulla, in ogni momento può essere lasciato al caso. Monitoreremo la nostra previsione in ogni momento, e valuteremo la prossima mossa operativa fra una settimana.

Cosa consiglia agli investitori?

Noi sui recenti massimi (vicino, molti vicino ai massimi annuali), abbiamo portato il nostro Portafoglio azionario di lungo termine dal 100% investito, al 100% liquidità.

Fino al 3 Agosto 2 Ebooks a soli 183,00

Scopri chi è Il Tutor di Proiezionidiborsa

 

Ora siamo felici  a bordo campo: il nostro Portafoglio aveva acquistato Long sui minimi del 2012 e 2013, con alcuni ritocchi nel corso del 2014, e i nostri guadagni di lungo termine, negli ultimi 2 anni sono stati stratosferici.

Quindi, consiglio di rimanere liquidi, in attesa degli eventi e questi, ci faranno capire se sarà il caso  di entrare di nuovo in Borsa, oppure lo scenario si capovolge e partirà una vera e propria mattanza di un paio di anni.

Sbaglio, o dalle sue parole traspare un certo pessimismo?

Ma quale pessimismo? Le mie parole non vanno Mai interpretate, perchè sono chiare e quindi da esse ,non può e non deve trasparire null’altro, oltre a quanto affermo:

siamo liquidi al 100% dai recenti massimi, perchè attendevamo una correzione di primo grado, movimento, che dovrebbe andare a testare i livelli spartiacque fra trend positivo e negativo di lungo termine.

Le nostre previsioni decennali, ci dicono che questo test sarà a favore di nuovi rialzi bullish di lungo termine, ma se il trend farà diversamente, saremo pronti ad accodarci. La nostra forza è che siamo liquidi al 100% e qualsiasi cosa accadrà, la sfrutteremo a nostro vantaggio.

Noi siamo in un punto di forza.

Quali potrebbero essere i motivi grafici, che potrebbero far ripartire il trend bullish?

Noi analizziamo il trend di lungo termine attraverso diversi Indicatori di nostra invenzione, fra cui il Primary Trend Indicator e la Media Maestra. Entrambi al momento, ravvisano che siamo in una correzione di primo grado, ed entrambi,  e  ritengono che dal prossimo trimestre, si ritornerà prepotentemente al rialzo.

Ad esempio, analizzando e leggendo i Meracti, attraverso l’algoritmo della Media Maestra, possiamo dire che il trend di lungo termine, è compatibile con ritorni anche ai seguenti valori:

Future Ftse Mib

19.600/17.500

Future Dax

8.500

Future Eurostoxx

3.000/2.700

S&P 500

1.830/1.675

Quindi, è inutile per il momento fasciarsi la testa,. La ricetta è: liquidità al 100% e poi si vedrà, o si andrà Short al 100% oppure Long al 100%. Le probabilità sono per il Long, ma attenderemo conferma alla prossima prova del nove.

Semplice, semplice.

 

 

 

 

 

 

 

Consigliati per te