Il trend di Borsa 21-25 giugno sotto quali di questi eventi potrebbe implodere?

Da circa 15 mesi le posizioni long stanno dettando legge a Piazza Affari dopo il capitombolo tra febbraio e marzo 2020. L’analisi tecnica (qui i dettagli) dice che il Ftse Mib ha ancora benzina nelle gambe per far altra strada nel lungo periodo.

Ma chi conosce i mercati sa bene che a volte un evento può andare oltre i grafici, decidendo il trend.

Con riferimento alla prossima ottava, vediamo i principali market movers a cui prestare molta attenzione. Quindi, il trend di Borsa 21-25 giugno sotto quali di questi eventi potrebbe implodere?

Lunedì 21 giugno

La settimana inizierà scarna in tema di macroeventi.

Si segnala il dato sul tasso privilegiato d’interesse della Banca Popolare Cinese (dato precedente 3,85%) e alcune aste sovrane. Il riferimento è a quelle francesi, scadenze a 3, 6 e 12 mesi, e a quelle USA, scadenze a 3 e 6 mesi.

A Milano invece ci saranno diverse società quotate che staccheranno un dividendo. Tra queste abbiamo Acea, Exor, Iren, Pirelli, Poste Italiane, Snam, STM, Telecom Italia, Terna.

Market movers 22 giugno

In preapertura si conosceranno gli indici sulla spesa (aprile) e sulla fiducia dei consumatori (giugno) dei Paesi Bassi. Alle 10.00 sapremo il dato sulle vendite industriali italiane sia annuale che mensile, base aprile.

Invece alle 16.00 gli USA renderanno noto il dato sulle vendite di abitazioni esistenti (dato previsto: 7,74M; dato precedente: 5,85M) relative a maggio.

Appuntamenti economici-finanziari del 23 giugno

Mercoledì e giovedì saranno le giornate calde in tema di dati. Alle 9.15 conosceremo l’indice PMI manifatturiero e l’indice Markit composito francesi.

Invece alle 10 e alle 10.30 ci sarà un flusso di dati tedeschi, britannici e riguardanti l’Eurozona. Essi saranno relativi all’indice PMI composito, dei direttori degli acquisti del settore dei servizi e quello manifatturiero.

Alle 16.00 gli USA faranno sapere il dato sulle vendite di nuove abitazioni e alle 16.30 il dato sulle scorte di petrolio. Infine alle 17.00 parlerà Bostic del FOMC e alle 19.00 ci sarà l’asta Note del Tesoro USA con scadenza a 2 e 5 anni.

Market movers giovedì 24

In preapertura si segnalano i dati sul PIL dei Paesi Bassi, lo stato congiunturale francese e l’indice dei prezzi all’importazione tedesco sia mensile che annuale.

Alle 9.00 invece saranno pubblici i dati sul PIL spagnolo (annuale e 1° trimestre). Un’ora dopo invece sapremo le aspettative di business tedesco e soprattutto l’indice IFO sulla fiducia delle aziende tedesche.

Alle 13.00 sapremo la decisione in merito al tasso d’interesse inglese, atteso invariato allo 0,10% precedente.

Quindi il trend di Borsa 21-25 giugno sotto quali di questi eventi potrebbe implodere?

Venerdì alle 10 l’Italia comunicherà i dati sul livello di fiducia delle aziende (atteso 112,0 rispetto al precedente 110,2) e l’indice di fiducia dei consumatori. Un’ora dopo sarà noto il saldo della bilancia commerciale italiana non-UE, dati di maggio.

A pomeriggio dagli USA, sarà noto l’indice dei prezzi PCE annuale (maggio) e le  aspettative dei consumatori e l’indice di fiducia del Michigan.

Approfondimento

Analisi multidays sui principali mercati borsistici azionari.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te