Il titolo Piovan rompe i massimi storici e si avvia verso un ulteriore rialzo del 30%

Con un rialzo settimanale di oltre il 20% il titolo Piovan rompe i massimi storici e si avvia verso un ulteriore rialzo del 30%.

La fiammata cui abbiamo assistito è la reazione del mercato alla notizia secondo la quale la società ha concluso un accordo per l’acquisto del 100% di Sewickley Capital, a sua volta proprietario di Ipeg. Con questa operazione la società italiana punta a rafforzare la sua leadership a livello mondiale. In questo modo sarà possibile accedere al mercato a stelle e strisce e servire i loro investimenti internazionali facendo leva sulla struttura globale di Piovan. Inoltre, sarà possibile aumentare la presenza in Messico e Asia e di crescere nel mercato indiano e di aumentare il portafoglio di prodotto.

Per questi motivi molti analisti hanno aumentato il prezzo obiettivo del titolo. Ad esempio, Mediobanca Securities ha alzato il target price del titolo a 12,4 euro da 10,1 euro, confermando a outperform il rating.

A sostegno, poi, del titolo è anche arriva la pubblicazione dei dati relativi ai primi 9 mesi del 2021. In questo periodo l’utile per azione (EPS) è stato pari a 0,079 euro da confrontare con quello del 2020 nello stesso periodo pari a 0.072 euro. In generale, l’azienda ha riportato un solido risultato del terzo trimestre con guadagni e ricavi in miglioramento, anche se i margini di profitto sono stati più deboli. La diminuzione del margine è stata determinata da spese più elevate.

Il titolo Piovan rompe i massimi storici e si avvia verso un ulteriore rialzo del 30%: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Piovan (MIL:PVN) ha chiuso la seduta del 17 dicembre a quota 10,25 euro in ribasso del 2,38%.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista è nel corso dell’ultima settimana  non sono ha visto la rottura dei massimi storici, ma anche la rottura del I obiettivo di prezzo in area 9,45 euro. A questo punto, quindi, le quotazioni sono dirette verso il II obiettivo di prezzo in area 11,45 euro. A seguire, poi, c’è il III obiettivo di prezzo in area 13,45 euro.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 9,45 euro farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso.

Un aspetto negativo, anche se al momento non crea problemi, è quello legato alla chiusura settimanale lontana dai massimi della settimana.

piovan

 

Approfondimento

Settimana difficile per il Ftse Mib Future che in extremis lascia una porta aperta ai rialzisti

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te