Il titolo ELES tenta lo strappo al rialzo dopo una sequenza ribassista mai vista prima nella sua storia

Dopo avere pubblicato un report a febbraio in cui evidenziamo come il ribasso di ELES scattato in area 3,61 euro non fosse ancora terminato, il titolo è andato incontro a una sequenza ribassista come se ne vedono poche sui mercati finanziari. Per ben 10 settimane consecutive, infatti, il titolo ha chiuso la settimana al ribasso rispetto alla chiusura di quella precedente. Adesso, però, il titolo ELES tenta lo strappo al rialzo dopo una sequenza ribassista mai vista prima nella sua storia, e non solo.

Prima di affrontare il discorso relativo all’analisi grafica e previsionale, diamo un’occhiata alla valutazione del titolo.

Se si fa eccezione per il rapporto prezzo/utili, tutti gli altri indicatori esprimono una forte sottovalutazione del titolo ELES. Ad esempio, il Price to Book ratio esprime una sottovalutazione del 50%. Addirittura maggiore è la sottovalutazione che si ottiene andando a considerare il fair value del titolo. In questo caso, infatti, la sottovalutazione è dell’80%.

Altro punto di forza, poi, per il titolo sono le prospettive di crescita futura degli utili. La sua attività principale, infatti, ha un notevole potenziale di crescita e le vendite dovrebbero aumentare, secondo le previsioni degli analisti, del 25% medio all’anno per i prossimi 3 anni.

Infine, secondo quanto riportato sulla stampa specializzata, anche gli analisti hanno un consenso medio comprare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione di circa il 90%.

Il titolo ELES tenta lo strappo al rialzo dopo una sequenza ribassista mai vista prima nella sua storia: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo azionario ELES (MILELES) ha chiuso la seduta del 20 aprile a quota 2,61 euro, invariato rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

Con il raggiungimento della massima estensione della proiezione ribassista (linea continua) in corso in area 2,49 euro, il titolo ELES è ripartito al rialzo.

Adesso, però, si trova in una situazione delicata. Come si vede dal grafico, le quotazioni hanno raggiunto, e superato, il I obiettivo di prezzo in aera 2,63 euro. Adesso, però, visto l’andamento delle ultime 3 settimane, c’è il rischio che si possa tornare al ribasso. In questo scenario il livello da monitorare con attenzione passa per area 2,63 euro. Una chiusura settimanale inferiore a questo livello, infatti, potrebbe determinare una nuova fase ribassista.

In caso contrario le quotazioni potrebbero continuare nel loro percorso rialzista verso gli obiettivi indicati in figura dalle linee tratteggiate rosse.

eles

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te