Il titolo Borgosesia è alle prese con un supporto chiave la cui rottura potrebbe far accelerare al ribasso

Incominciamo col ricordare che il titolo Borgosesia ha riportato un solido risultato del primo semestre con guadagni e ricavi migliori, anche se i margini di profitto sono stati più deboli.

Questi sono i risultati del primo semestre 2021:
Ricavi: 9,61 milioni di euro (in aumento di 8,79 milioni di euro rispetto al primo semestre 2020).
Utile netto: 4.69 milioni di euro (in aumento del 471% rispetto al primo semestre 2020).
Margine di profitto: 49% (in calo rispetto al 100% del primo semestre 2020).

“HYCM”/
“HYCM”/

Anche la valutazione basata sul rapporto prezzo/utili (sia presenti che futuri) un titolo in ottima forma con una sottovalutazione superiore al 100%.

Tutto questo, però, non è di aiuto alle quotazioni. Infatti, il titolo Borgosesia è alle prese con un supporto chiave la cui rottura potrebbe far accelerare al ribasso.

Avvertenza

Prima, però, ricordiamo che il titolo ha una capitalizzazione di circa 24 milioni di euro e che il controvalore medio giornaliero scambiato è pari a circa 10.000 euro. Un valore molto basso che potrebbe anche causare forti aumenti di volatilità nel caso in cui dovesse aumentare l’attenzione sul titolo. Si consiglia, quindi, di approcciare il titolo con cautela e con piccoli capitali. Con somme, cioè, che siano confrontabili con gli scambi medi giornalieri.

Ciononostante il titolo Borgosesia è stato meno volatile del 75% dei titoli italiani negli ultimi 3 mesi, muovendosi tipicamente di +/- 3% a settimana.

Il titolo Borgosesia è alle prese con un supporto chiave la cui rottura potrebbe far accelerare al ribasso: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Borgosesia (MIL:BO) ha segnato l’ultimo prezzo della seduta del 23 novembre a quota 0,578 euro, in ribasso del 2,36% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è ribassista e la chiusura settimanale del 26 novembre potrebbe dare la zampata decisiva alle residue speranze dei tori. Una chiusura inferiore a 0,578 euro, infatti, farebbe accelerare al ribasso verso il II obiettivo di prezzo in area 0,491 euro. La massima estensione del ribasso, invece, si trova in area 0,405 euro, III obiettivo di prezzo.

I rialzisti riuscirebbero a prendere il controllo della situazione solo nel caso che il supporto in area 0,578 euro regga. In questo caso una conferma del rialzo si potrebbe avere con una chiusura settimanale,

borgosesia

 

Approfondimento

Si tenta il rimbalzo sui mercati in un trend di brevissimo al ribasso ma di lungo saldamente al rialzo. Domani si capiranno le reali intenzioni

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te