Il titolo azionario Visa sui massimi di sempre in ipercomprato e sopravvalutato

Da diverse settimane continuiamo a seguire la nostra previsione di inizio anno che vuole un ribasso dei mercati azionari internazionali fino a metà febbraio, se non fino alla prima decade del mese di marzo. Negli ultimi giorni, i segnali che si avvicendano sono ribassisti e quindi si raccomanda prudenza di breve termine e si invita ad assecondare il movimento con operazioni short di brevissimo come indicato nel nostro quotidiano punto sui mercati.

Cosa attendere da ora in poi? Quali titoli seguire al rialzo e al ribasso?

Siamo nel pieno della tornata delle trimestrali americani e ora andiamo ad analizzare il titolo azionario Visa sui massimi di sempre in ipercomprato e sopravvalutato. Visa (NYSE:V) ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 200,98. Da inizio anno ha segnato il minimo a 195,75 ed il massimo a 220,25. Nel corso del 2020 invece, a 133,50 e 220,39.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Cosa attendere per il nuovo anno?

Le nostre previsioni sui prezzi sono le seguenti:

area di minimo attesa 174,56/194,34

area di massimo attesa 222,31/234,67.

Il titolo sembra diretto verso l’area di massimo attesa per il 2021. Da quel punto ripartirà al rialzo oppure continuerà a scendere?

Il titolo azionario Visa sui massimi di sempre in ipercomprato e sopravvalutato

Andiamo ad analizzare i bilanci. Si prevede che i guadagni cresceranno del 15,64% all’anno.

Le raccomandazioni degli altri analisti (38 giudizi) stimano un prezzo di fair value a 235,03 dollari per azione. I nostri calcoli invece, portano ad un fair value intorno al prezzo di 158 dollari.

La nostra strategia di investimento

Il massimo raggiunto a fine dicembre in area 220,39 ha toccato un obiettivo atteso di lunghissimo termine e a ridosso di questo prezzo passa anche una trend line che potrebbe ostacolare il rialzo delle quotazioni per diverse settimane, se non mesi.

Il consiglio è di attendere sviluppi e di non entrare al rialzo sul titolo. Nel brevissimo si possono effettuare operazioni ribassiste con stop loss a 207,20 ed obiettivo primo verso 194,34/164,56.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te