Il titolo azionario Autogrill è indeciso se partire per un rialzo del 200% o un ribasso dell’80%. I livelli da monitorare

Il titolo azionario Autogrill è indeciso se partire per un rialzo del 200% o un ribasso dell’80%. Questa è conclusione cui è giunto il nostro Ufficio Studi che ha determinato i livelli oltre i quali il titolo potrebbe partire per uno dei due scenari delineati.

Questa incertezza è palese anche dalle raccomandazioni delle case di affari che hanno un consenso medio Hold e un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 10% circa.

Anche dal punto di vista dei fondamentali la situazione è molto incerta. Da un lato, infatti, il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, vale circa 12 euro a fronte di quotazioni del titolo in area 5 euro. Dall’altro, qualunque sia la metrica utilizzata, il metodo dei multipli di mercato ritorna un titolo fortemente sopravvalutato.

La situazione, quindi, è molto delicata e va affrontata con prudenza.

Che Autogrill non se la passi bene si evince anche dal fatto che nell’ultimo report dell’Ufficio Studi pubblicato su queste pagine il 4 dicembre si scriveva

Se poi dovessimo assistere anche a una chiusura mensile superiore a 5,48 euro allora ci sarebbero tutte le condizioni per una partenza verso l’obiettivo in area 9,16 euro, prima, e 12,18 euro, poi.

La chiusura di dicembre è stata a 5,47 euro e a quel punto abbiamo assistito a una discesa fino in area 4,4042 euro come da proiezione ribassista in corso.

Ora bisogna capire, dopo un timido rimbalzo, cosa attenderci per il futuro.

Il titolo azionario Autogrill è indeciso se partire per un rialzo del 200% o un ribasso dell’80%. I livelli da monitorare secondo l’analisi grafica

Il titolo Autogrill  ( MIL:AGL) ) ha chiuso la seduta del 10 febbraio a quota 5,03 euro invariato rispetto alla seduta precedente.

Cosa fare col titolo è molto chiaro. Ci sono due livelli da monitorare con attenzione in chiusura di settimana: area 4,78 euro e 5,14 euro. La rottura di uno dei due livelli potrebbe favorire il raggiungimento degli obiettivi indicati dalle linee rosse orizzontali (continue per il rialzo, tratteggiate per il ribasso) indicate sull grafico. Si capisce, quindi, come il titolo possa andare incontro a movimenti molto importanti come indicati in precedenza.

Da notare che sull time frame settimanale sia il BottomHunter che lo Swing Indicator sono impostati al rialzo. Ciò nonostante bisogna avere pazienza e non essere precipitosi.

Per una ripresa di lungo periodo, poi, il livello da monitorare con attenzione è area 6,14 euro. Solo una chiusura mensile superiore a questo livello farebbe partire al rialzo le quotazioni di Autogrill anche nel lungo periodo.

La raccomandazione del nostro Ufficio Studi, quindo, è improntata alla prudenza, sebbene il titolo presenti degli interessanti margini di apprezzamento. Meglio aspettare una conferma del rialzo che rimanere incastrati in posizioni ribassiste perdenti.

Time frame settimanale

autogrill

Autogrill: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

autogrill

Autogrill: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te