Il titolo Askoll Eva negli ultimi tre mesi è stato il peggiore del settore beni di consumo durevoli. Cosa aspettarsi per il futuro?

Il titolo Askoll Eva negli ultimi tre mesi è stato il peggiore del settore beni di consumo durevoli, ma dal punto di vista della tipologia di business potrebbe essere un’ottima opportunità per il futuro. La società, infatti, produce veicoli elettrici su due ruote, mezzi di locomozione che dovrebbero prendere sempre più piede nelle città del futuro.

Ciononostante, il titolo dal momento della sua quotazioni, ottobre 2018, non ha fatto altro che scendere passando da 3,12 euro a 1,215 euro per una perdita di oltre il 60%.

Questo andamento, però, contrasta con la valutazione che ne danno gli analisti il cui prezzo obiettivo esprime una sottovalutazione di circa il 15%. Il giudizio, però, è improntato alla prudenza visto che il consenso è Hold.

Se, invece, si considerano i fondamentali di Askoll Eva il titolo risulta essere molto sopravvalutato.

In questo scenario abbastanza contrastato non resta che affidarsi all’analisi grafica.

Il titolo Askoll Eva negli ultimi tre mesi è stato il peggiore del settore beni di consumo durevoli. Cosa aspettarsi per il futuro secondo l’analisi grafica?

Il titolo azionario Askoll Eva (MIL:EVA) ha chiuso la seduta del 26 febbraio in rialzo dello 1,67% segnando un ultimo prezzo a 1,215 euro.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è ribassista e le quotazioni non hanno più ostacoli verso il cammino che porta al I obiettivo di prezzo in area 1,08 euro. La rottura di questo livello in chiusura settimanale, poi, aprirebbe le porte a una continuazione del ribasso fino all’obiettivo successivo in area 0,698 euro. La massima estensione del ribasso si trova in area 0,308 euro.

Il fatto che lo Swing Indicator abbia rinnovato il segnale di vendita in chiusura del 26 febbraio non è certamente un buon segnale.

I rialzisti potrebbe riprendere il controllo della tendenza solo nel caso di una chiusura settimanale superiore a 1,315 euro e/o nel caso di un segnale di acquisto dello Swing Indicator/BottomHunter.

askoll eva

Askoll Eva: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

La tendenza in corso è ribassista, ma il supporto offerto dal I obiettivo di prezzo in area 0,916 euro sta reggendo alle pressioni ribassiste. Una chiusura mensile inferiore a questo livello aprirebbe le porte a un ulteriore affondo ribassista.

Tuttavia è importante notare che la svolta rialzista potrebbe essere relativamente vicina e portare il titolo a quintuplicare il suo attuale valore. Una chiusura mensile superiore a 1,525 euro, infatti, a far scattare una proiezione rialzista i cui obiettivi sono indicati in figura dalla linea tratteggiata. Nel caso in cui venga raggiunto il I obiettivo di prezzo rialzista (2,51 euro) il titolo potrebbe già raddoppiare il suo valore.

askoll eva

Askoll Eva: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Settimana prossima sarà decisiva per capire se il Ftse Mib Future tornerà a breve in area 20.000

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te