Il surimi è un alimento da evitare per questi buoni motivi

È praticamente in ogni insalata di mare che si compra al supermercato. Ma volendo si può acquistare anche in confezione singola per aggiungerlo ai piatti più disparati. Ma è il caso di mangiarlo spesso?

Il surimi è un alimento da evitare per questi buoni motivi

Il surimi, in teoria, dovrebbe essere polpa di granchio lavorata. Che poi viene confezionata sotto forma di quei simpatici cilindretti che conoscono tutti. I bastoncini di surimi si possono mangiare tagliandoli a rondelline in un’insalata. Oppure sfilacciandoli e facendoli a pezzettini per un sugo veloce. Per non parlare del fatto che sono utilizzatissimi in ogni ristorante di sushi. Un must per preparare i California Roll.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Ma in realtà non sono proprio quello che sembrano. Infatti, prima di tutto non sono proprio bastoncini di polpa di granchio. Esatto, al loro interno sono presenti ingredienti che non sono ideali la salute.

È un prodotto industriale quindi di base contiene conservanti. Ma non solo, si può definire un cibo sintetico.

Infatti il suo sapore è frutto di un mix di aromi artificiali. Non proprio il sapore del vero granchio.

Per poter realizzare il surimi si usano una moltitudine di scarti. La stessa parola surimi significa pesce tritato. Di solito il pesce che viene utilizzato maggiormente è il merluzzo. Ma dopo aver subito diverse trasformazioni per arrivare al prodotto finito, il mix è abbastanza insapore. Per questo si aggiungono aromi e polifosfati.

Ecco perchè il surimi è un alimento da evitare, per questi buoni motivi. C’è da dire che alcune aziende negli anni hanno migliorato la ricetta. Infatti si possono trovare surimi più “naturali”. Cioè con all’interno polpa di pesce e non scarti. E nessun colorante artificiale, ma naturale come ad esempio la paprika. In ogni caso è bene limitarne l’uso e leggere con attenzione gli ingredienti sulla confezione. Ma ancora meglio sarebbe comprare un po’ di pesce fresco, molto più saporito e sano. E anche in quel caso, attenzione che sia fresco.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te