Il sorprendente segreto che nessuno svela per una pasta fatta in casa porosa che trattiene il sugo alla perfezione

La pasta fatta in casa è qualcosa che ci ricorda tanto le nostre nonne. Un alimento sano e genuino, tipico della tradizione. Se si vuole ottenere una pasta eccellente e ben lavorata che si sposi alla perfezione con qualsiasi condimento le assegniamo, vi è un passaggio semplice ma cruciale da seguire. Ecco il sorprendente segreto che nessuno svela per una pasta fatta in casa porosa che trattiene il sugo alla perfezione. Più la ricetta veloce per una sfoglia straordinaria.

Il trucco della lavorazione

La regola più importante in assoluto, senza la quale non potremmo mai avere una pasta perfetta per il condimento, riguarda il piano di lavoro. La superficie ideale per lavorare l’impasto dovrebbe essere sempre in legno. Già, perché è l’unico materiale in grado di conferire quella porosità e rugosità alla pasta, necessaria per trattenere tutto il sugo. Quindi, se non abbiamo un tavolo rustico per impastare, attrezziamoci subito con un tagliere o una pratica spianatoia. È questo il sorprendente segreto che nessuno svela per una pasta fatta in casa porosa che trattiene il sugo alla perfezione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La semplice ricetta per una sfoglia eccezionale

Ecco gli ingredienti:

  1. 200 gr di farina 00;
  2. 2 uova;
  3. un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  4. sale quanto basta.

Prepariamo il tagliere, quindi facciamo un mucchietto con gran parte della farina, vi rompiamo in mezzo le uova e aggiungiamo sale e olio di oliva. Sbattiamo bene le uova con la forchetta, dopodiché impastiamo con le mani per 5-6 minuti.

Facciamo quindi riposare la sfoglia per circa 30 minuti avvolgendola in una pellicola, per ammorbidirla. Passato il tempo necessario spargiamo la farina restante sul piano di lavoro e vi appoggiamo l’impasto. Iniziamo quindi a stenderlo con un mattarello, finché non sarà diventato sottilissimo.

A questo punto potremo procedere in base al tipo di pasta che vogliamo preparare. Ad esempio, per le tagliatelle si arrotola la sfoglia da entrambe le parti dell’impasto, fino a farle congiungere a metà. Si taglia poi per il largo per formare tante piccole striscioline di pasta di circa mezzo centimetro di larghezza. Ora basta infilare un coltello lungo sotto le striscioline ed alzarle con delicatezza, fino a farle srotolare. Le nostre tagliatelle sono ora pronte per essere messe in pentola e gustate!

Consigliati per te