Il semplicissimo metodo consigliato dai migliori chef per conservare asparagi gustosi e a costo zero mantenendoli sempre freschi e croccanti

Quando vogliamo preparare un nuovo piatto cerchiamo sempre una ricetta invitante.

Ci piace stupire ed incantare i nostri ospiti utilizzando ingredienti sani e genuini. Che sia con una zuppa delicata o con un antipasto, ci assicuriamo che tutto vada per il meglio.

Preferiamo orientarci sempre su piatti semplici e di qualità, e quale ingrediente migliore degli asparagi? Che sia per fare degli involtini o un risotto, è sempre un’ottima scelta.

Ma sappiamo conservarli in modo da averli pronti tutto l’anno? O dobbiamo aspettare il periodo giusto per poterli gustare?

Grazie a questo articolo scopriremo come assaporarli al meglio il più a lungo possibile.

Il semplicissimo metodo consigliato dai migliori chef per conservare asparagi gustosi e a costo zero mantenendoli sempre freschi e croccanti

L’asparago è caratterizzato da un lungo stelo che termina con una punta formata da lamelle: ci stupirà sapere che queste altro non sono che le sue foglie.

Che siano verde o bianco il gusto è sempre garantito. L’asparagus officinalis assicurerà delicatezza e al tempo stesso un piacevole sapore a qualsiasi nostra pietanza.

Potendolo trovare sui nostri mercati solo per un periodo limitato di tempo, è bene sapere come poterlo conservare mantenendone integre le caratteristiche nutrizionali.

Se vogliamo assicurarci una conservazione duratura e che mantenga le caratteristiche organolettiche, ci basterà congelarli. Sì, proprio così.

Infatti, potremo semplicemente lasciarli nel nostro congelatore ma dopo aver svolto qualche semplice operazione.

Quando acquistiamo i nostri asparagi è consigliabile lavarli con cura e tagliare la parte finale del gambo. Dopo di che basterà asciugarli al meglio con uno strofinaccio per poi inserirli in piccole buste di nylon adatte per surgelare gli alimenti.

È questo il semplicissimo metodo consigliato dai migliori chef per conservare asparagi gustosi e a costo zero mantenendoli sempre freschi e croccanti. In poche semplici mosse ci assicureremo un ingrediente sempre fragrante e saporito.

E se invece volessimo anche cuocerli?

In questo caso dovremo congelarli dopo averli fatti bollire: basterà pulirli con cura e farli lessare per qualche minuto. A questo punto andremo a stenderli in un contenitore pieno d’acqua gelida. Lo sbalzo termico interromperà la cottura e aspetteremo così che si raffreddino.

Infine, utilizzando le nostre buste per congelare gli alimenti, andremo a sistemarli nel freezer.

Che siano cotti o crudi, adesso sapremo conservarli perfettamente e beneficiare in ogni momento di questa preziosa verdura. Ora siamo pronti per sfoderare i nostri migliori piatti degni dei più famosi ristoranti stellati.

Approfondimento

Se al Lettore interessa l’argomento si consiglia questa lettura.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te