Il segreto per invecchiare bene secondo un nuovo studio scientifico

Spesso si dice che si ha l’età che si sente di avere. Ma è davvero così? In un certo senso, sì. O, almeno, si può dire che un atteggiamento positivo aiuta a mantenersi giovani. Ecco il segreto per invecchiare bene secondo un nuovo studio scientifico.

Cos’hanno scoperto gli esperti della Oregon State University

Credere di poter rimanere in salute e attivi col passare degli anni. È questo il segreto per invecchiare bene secondo un nuovo studio scientifico.

I risultati emergono da un ricerca condotta dagli esperti della Oregon State University. Secondo Shelbie Turner, fra gli autori dello studio, le prospettive che abbiamo sull’invecchiare sono fondamentali. Si tratta di uno dei modi più accurati per prevedere come sarà veramente il nostro futuro.

Sembra incredibile, ma chi ha un atteggiamento positivo a 50 anni vive in media 7,5 anni più a lungo. Dunque, le proprie speranze e paure possono davvero influenzare il futuro.

Ecco perché, secondo gli esperti, è importante immaginarsi una vecchiaia attiva e ricca di stimoli. Ed evitare gli stereotipi negativi associati agli anni della pensione. Per questa ragione, anche le battute sul diventare vecchi possono avere effetti negativi.

Non tutto dipende dalla mente

Secondo Karen Hooker, co-autrice dello studio, è indispensabile capire che mente e corpo sono collegati. Se ci si convince di non essere più in grado di svolgere una certa attività, eventualmente si perdono davvero le proprie capacità.

Certo, non tutto dipende dalla mente. Anche prendersi cura del corpo in maniera adeguata è importante. Soprattutto se si vuole vivere a lungo.

In particolare, bisogna evitare alcuni errori molto comuni a tavola. Se combinati, questi sbagli uccidono più del fumo. Si tratta, in particolare, di consumare troppo sodio, non mangiare abbastanza cereali integrali e non mangiare abbastanza frutta e verdura.

Approfondimento 

La sorprendente dieta della persona più sana al mondo

Consigliati per te