Il segreto dei grandi chef per cucinare una bistecca in padella o alla griglia senza farla indurire

La cucina in Italia è una vera passione. Fra le verdure, la carne e la pasta le ricette non mancano. Anzi se ne inventano sempre di nuove. Ognuno poi ha i suoi segreti, come quelli delle nonne o dei grandi chef.

Quando ci cimentiamo nel cuocere la carne non sempre ci riusciamo a dovere. A volte esce dura o bruciacchiata. Cuocere la carne non sempre è facile, una bistecca ancor di più. Per questo è necessario conoscere il segreto dei grandi chef per cucinare una buona bistecca, succulenta e tenera.

Intanto se non si vuole mangiare carne, possiamo fare largo anche ad altre ricette sfiziose. Potremmo preparare delle cipolle al forno, meglio se cipollotti. L’esecuzione è semplice e non prevede passaggi difficili. Basta solo tagliare in due le cipolle e poi aromatizzarle con gli ingredienti giusti. Dopo averle sistemate sulla leccarda da forno, le condiamo. Mettiamo dell’olio EVO, volendo burro aromatizzato alla salvia, aceto balsamico di Modena, del timo e dello zucchero. Si fanno cuocere in forno e poi si gustano.

Per quanto riguarda la carne, un modo per cucinarla velocemente è quello di farla saltare. Si può cucinare in padella, alla griglia oppure in un tegame. Ma bisogna rispettare alcuni passaggi.

Il segreto dei grandi chef per cucinare una bistecca in padella o alla griglia senza farla indurire

In genere la carne, una volta acquistata, si lascia in frigorifero o in congelatore. Qui accumula un po’ di umidità, soprattutto esternamente. Perciò il primo passaggio da fare quando si tira fuori la carne dal frigo, è di asciugarla. Infatti una carne saltata in padella prevede anche una rosolatura.

Cosa impossibile se ci fosse qualche gocciolina d’acqua sulla superficie della carne. Per rosolare la carne e formare quel gusto unico che tutti cercano, bisogna far salire la temperatura di cottura. Cosa che sarebbe impedita dalla presenza dell’acqua. Per questo motivo la carne va asciugata, prima di saltarla in padella.

Un passaggio importante riguarda la necessità di bagnare la carne con lo stesso liquido di cottura. Infatti cucinando in padella, il calore arriva dal basso. Per cui la carne cuocerà solamente dalla parte bassa. Versandole sopra del liquido di cottura caldo, si permetterà alla carne di cuocere anche dall’altra parte. Nello stesso tempo, le si darà anche più sapore.

Quando si pone la carne nella padella, è molto importante che questa sia stata preriscaldata e che sia molto calda. Infatti la carne contiene molta acqua, un elemento che abbassa la temperatura di cottura. Questa  non oltrepassa i 130 gradi, anche se la padella è caldissima. Tuttavia la padella preriscaldata e molto calda è necessaria, affinché l’acqua contenuta nella carne non la raffreddi troppo.

Seguendo questi consigli avremo una carne saltata in padella, veramente gustosa e cotta alla perfezione.

Approfondimento

Sarebbe questo il segreto noto solo ai grandi chef, per cuocere divinamente il pesce non fritto né al vapore

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te