Il segreto dei finocchi gratinati perfetti

Il finocchio, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, è una delle verdure più digeribili e leggere per il nostro stomaco.

Le sue proprietà digestive aiutano nel combattere la formazione di gas intestinale grazie alla presenza di anetolo. Inoltre, questa verdura depurante aiuta il fegato e il sangue a scaricare le tossine accumulate e disinfiamma gli organi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

La sua composizione prevalentemente a base di acqua, lo rende perfetto per diete ipocaloriche, sebbene fornisca un grande apporto nutrizionale grazie alla presenza di vitamine A, B, C e flavonoidi.

Il finocchio si presta a essere cucinato in molti modi. Ha un sapore fresco e delicato, sia da crudo in insalata o marinato, sia da cotto. Lessare il finocchio potrebbe però farlo risultare non molto saporito, specialmente se abbiamo bambini a tavola.

Ecco allora una ricetta infallibile che non ci farà rinunciare alle proprietà e al gusto del finocchio, ma darà una spinta in più al nostro palato.

Ecco il segreto dei finocchi gratinati perfetti. Oggi presentiamo una versione con besciamella e una vegana.

I finocchi gratinati versione cremosa

Ingredienti:

a) 1 kg di finocchi

b) 35 g di burro

c) Parmigiano q. b.

d) 300 g di latte intero

e) 30 g di burro

f) 30g di farina 00

g) Pangrattato o panpesto

h) Sale e noce moscata

Preparazione

Puliamo i finocchi, eliminando la parte esterna più dura. Tagliamoli in 4 metà o in spicchi abbastanza grandi. Prendiamo una grande casseruola e facciamo bollire abbastanza acqua da ricoprire i finocchi. Una volta arrivata a bollore, immergere i finocchi e scottarli per 6 o 7 minuti. Possiamo anche cuocere al vapore i finocchi, questo ne manterrà ancor più intatto il sapore.

Nel frattempo prendiamo una padella dove metteremo del burro a sciogliere. Scoliamo i finocchi e aggiungiamoli al burro fuso. Facciamoli dorare da entrambe le parti, così che si crei una crosticina leggera.

Ora facciamo la besciamella: prendiamo un pentolino capiente e facciamo sciogliere il burro. Uniamo la farina continuando a mescolare. Ora possiamo unire a filo il latte continuando a mescolare. La salsa, mano a mano che si riscalda, prenderà una consistenza morbida e densa.

Aggiungiamo sale e noce moscata.

Prendiamo una teglia da forno. Versiamo uno strato di besciamella prima di posizionare i finocchi, così che siano tutti su uno strato solo. Finiamo con altra besciamella e grattugiamo del parmigiano. Finiamo con del pangrattato.

Inforniamo in un primo momento a 200°C per 20 minuti. Il segreto è posizionare il grill per altri 5 minuti cosicché si formi una stupenda crosticina.

La versione gratinata all’olio

Ingredienti

a) 2 finocchi

b) Olio extra vergine d’oliva

c) Prezzemolo

d) Pangrattato

e) Scorza di limone

f) Anacardi tostati

Preparazione

Puliamo i finocchi e tagliamoli a fette spesse non più di mezzo centimetro. Mettete a bollire dell’acqua salata e scottateli per 2 minuti e scolateli. Preparate una teglia da forno ungendola con olio Evo e disponete il primo strato di finocchi.

Tritate il prezzemolo e unitelo al pangrattato con un pizzico di sale, unite anche della scorza di limone. Ora ricoprite i finocchi con un altro filo d’olio e con il preparato di pane grattugiato e fatelo per ogni strato fino a che i finocchi non finiscono.

Per lo strato finale aggiungete anche gli anacardi tostati e tritati grossolanamente con un pizzico di sale.

Infornate a 200°C per 20 minuti e finite con 5 minuti di grill.

Il segreto dei finocchi gratinati perfetti sta nell’ultima fase del grill. Oltretutto bisogna assicurarsi che mantengano sempre un certo grado di umidità che può essere dato dalla besciamella o dalla scottatura. Se gradite l’aglio, potete unirlo tritato al pangrattato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te