Il salvadanaio digitale per una nuova modalità di risparmio ed investimento

Vi suggeriamo il salvadanaio digitale per una nuova modalità di risparmio ed investimento on line. Adatta non solo ai millennials. Oggi gestiamo tutto in digitale. E allora perché non digitalizzare la nostra capacità di creare risparmio?

Se le mie entrate non sono eccellenti, è evidente che potrò pormi obiettivi ambiziosi in un solo modo. Solo imparando a risparmiare nel medio e lungo periodo. Tengo i soldi risparmiati sul normale conto corrente? E’ probabile che vedere una giacenza in aumento mi induca, un giorno, ad assecondare un desiderio del momento. E così, per un capriccio improvviso, ecco sfumato l’obiettivo di medio periodo.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Sarebbe bello, allora, poter spostare quel denaro da un’altra parte. Su un qualcosa che però non sia un altro conto corrente. Perché su quest’ultimo pagherei bolli trimestrali e spese di tenuta conto corrente. Per quanto contenute, quelle spese andrebbero comunque ad erodere il mio accantonamento ed il mio sogno.

Il salvadanaio digitale per una nuova modalità di risparmio ed investimento

Il salvadanaio digitale è oggi realtà, grazie a semplici app. Alcune di esse sono diretta creazione delle banche o di altri soggetti dediti alla raccolta del risparmio. Altre invece si trovano liberamente on line. E possono essere utilizzate qualunque sia il nostro conto corrente. Facciamo una breve descrizione del loro funzionamento.

Abbiamo un conto corrente. Vogliamo acquistare un bene che richiede un risparmio di euro 100,00 al mese per 20 mesi. Dove accantonare quella somma? Come vederla crescere di mese in mese? E senza essere tentati di spenderla prima di aver raggiunto il nostro obiettivo? Possiamo digitare on line “salvadanaio digitale”. Ed esaminare le applicazioni che vengono elencate.  Mi iscrivo, mi registro e scelgo una password. Scelgo anche la modalità di alimentazione di questo deposito virtuale.

Alcune app ci vincolano ad accantonare una somma fissa mensile. Proprio come i vecchi piani di accumulo offerti da tante compagnie di assicurazione. Se opto per questa modalità potrò decidere di alimentare il mio risparmio con un RID da conto corrente per importo fisso.

Altre app invece ci lasciano liberi nella somma da accantonare. Che quindi potrà anche variare di mese in mese.

Le commissioni e le offerte bancarie

Leggete con attenzione le condizioni del prodotto che sottoscrivete. Perché l’accattivante app altro non è che un prodotto finanziario. Con le sue regole ed i suoi costi. Se possibile, scegliete una app che non preveda costi fissi, né di gestione. Di solito offrono questa caratteristica quei salvadanai digitali che investono il denaro da voi accantonato mentre è in giacenza. I costi dovranno comunque essere ben chiari nell’informativa on line. Questo secondo le previsioni della direttiva Mifid 2. Anche l’applicabilità di questa normativa dimostra che state sottoscrivendo un prodotto finanziario.

Attenzione ai salvadanai gestiti dalla stessa banca in cui avete il conto principale. Se chiudete il conto corrente può scattare in automatico anche la chiusura del servizio salvadanaio. Le altre app, invece, consentono di variare il conto di appoggio. Quindi, se cambiate la banca principale, potrete semplicemente spostare il salvadanaio digitale sul vostro nuovo conto.

Consigliati per te