Il rialzo di breve termine è in pericolo e oggi è un momento decisivo per Wall Street 

Mentre alcuni indicatori di lungo termine, vedi Bottom Hunter, proiettano da ora in poi ulteriori passi in avanti, il rialzo di breve termine è in pericolo, e le chiusure odierne daranno indicazioni di conferme o meno in merito. Quale previsione e quale tendenza avrà il sopravvento? Il minimo annuale è stato realmente segnato?

Procediamo per gradi, partendo dalle nostre previsioni annuali, per poi analizzare la mappa dei prezzi in ottica multidays.

Il Bottom Hunter segnala minimo avvenuto ma la previsione annuale proietta ancora qualche settimana di ribasso

In rosso la nostra previsione annuale sull’indice azionario mondiale su scala settimanale per il 2022.

In blu il grafico dei mercati americani alla chiusura del giorno 3 giugno.

I listini americani hanno chiuso la giornata di contrattazione del 9 giugno ai seguenti prezzi:

Dow Jones

32.272,79

Nasdaq C.

11.754,23

S&P 500

4.017,82,

Il rialzo di breve termine è in pericolo e oggi è un momento decisivo per Wall Street

Dow Jones

Tendenza ribassista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera superiore a 32.957. Ribassi duraturi solo con una chiusura settimanale inferiore a 31.364.

Nasdaq C.

Tendenza ribassista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera superiore a 12.116. Ribassi duraturi solo con una chiusura settimanale inferiore a 11.092.

S&P 500

Tendenza ribassista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera superiore a 4.102. Ribassi duraturi solo con una chiusura settimanale inferiore a 3.810.

Segnale dei nostri Trading Systems

Si chiudono i Long in corso dal 31 maggio e si rimane Flat in attesa di sviluppi.

Netflix: tendenza rialzista per il breve termine ma nel lungo sono ancora possibili ulteriori minimi

Il titolo (NASDAQ:NFLX) ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione al prezzo di 192,77, in ribasso del 4,96% rispetto alla seduta precedente.

La strategia di investimento

Nonostante la forte sottovalutazione stimata dal consenso degli analisti, il titolo non riesce a muoversi e a portarsi lontano dai minimi annuali. Netflix, fino ad ora, ha segnato il minimo del 2022 a 162,71 e il massimo a 609,99.

La tendenza di brevissimo è rialzista, e fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale inferiore ai 190,80, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane prima verso 280 e poi verso l’area di 351,68 dollari.

Lettura consigliata

L’incertezza domina sulle azioni Intesa Sanpaolo. I livelli critici da monitorare con la massima attenzione

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te