Il rialzo delle azioni EMAK ha caratteristiche abbastanza uniche e promette ancora molte soddisfazioni agli azionisti

Nell’ultimo anno il titolo ha guadagnato oltre il 200%. Tuttavia, il rialzo delle azioni EMAK ha caratteristiche abbastanza uniche e promette ancora molte soddisfazioni agli azionisti. Ricordiamo che a settembre 2020 il nostro Ufficio Studi aveva pubblicato un report in cui si evidenziava come area 0,873 euro avesse un ruolo chiave per il futuro del titolo. Dopo che la chiusura di novembre 2020 è stata superiore a questo livello, il titolo è esploso al rialzo segnando un rialzo di oltre il 100%, rispetto a questa chiusura. In particolare, va notato che ha inanellato 6 mesi su 7 tutti al rialzo con il settimo che ha chiuso invariato rispetto al precedente.

Questa mostruosa forza al rialzo ha fatto si che, cosa abbastanza rara, il III obiettivo di prezzo sul settimanale e sul mensile non sono stati sufficienti a frenare la spinta rialzista che è proseguita indisturbata.

Secondo l’unico analista che copre il titolo, il prezzo obiettivo di Emak esprime una  sottovalutazione del 20% circa. Il consenso, invece, è accumulare. Sottovalutazione che è confermata dal PE quando utilizzato come metro di valutazione. Anche l’utilizzo del PB e del PEG non fanno altro che confermare la sottovalutazione del titolo.

Il rialzo delle azioni EMAK ha caratteristiche abbastanza uniche e promette ancora molte soddisfazioni agli azionisti: le indicazioni dell’analisi grafica

Emak (MIL:EM) ha chiuso la sedute del 2 giugno in rialzo del 1,26% rispetto alla seduta precedente a quota 1,932 euro.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è rialzista e punta gli obiettivi indicati in figura. Solo una chiusura giornaliera inferiore a 1,906 euro metterebbe in crisi lo scenario rialzista.

emakLe linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame trimestrale

Nel lunghissimo periodo gli obietti di EMAK sono veramente molto ambiziosi. Tuttavia una verifica della forza del titolo potrebbe arrivare a breve. Le quotazioni, infatti, stanno per arrivare a contatto con la resistenza in area 2,085 euro (I obiettivo di prezzo). Una chiusura trimestrale  superiore a questo livello aprirebbe le porte al raggiungimento degli obiettivi indicati nel riquadro rosso.

In caso contrario le quotazioni potrebbero scendere fino in area 1,504 euro. Una chiusura trimestrale inferiore a 1,14 euro farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te