Il regalo speciale per San Valentino, per chi vuole farlo

Anche quest’anno il 14 febbraio è alle porte. Festa criticata da molti, auspicata e attesa dagli altri. Forse quest’anno potremmo viverla diversamente. In mezzo al grigiore di questa esistenza così piatta e omogenea, un po’ di luci soffuse male non ci faranno.

Certo, per molti versi San Valentino è una festa consumistica in cui si fanno e si aspettano dei regali. Noi di ProiezionidiBorsa vorremmo darvi un consiglio più oltre che pratico, “intellettuale”. Ecco il regalo speciale per San Valentino, per chi vuole farlo.

Un regalo pensato per l’altro

L’arte è inutile si diceva. Inutile perché non ha una funzione pratica, diretta, univoca. Non è una forchetta che ci serve per non sporcarci le mani mangiando, non è un cellulare che ci serve per chiamare. L’arte non serve a niente in sé, ma ne abbiamo talmente bisogno che tutte le società umane ne hanno prodotta.

Stesso discorso vale per i regali. I regali migliori, quelli più sentiti e graditi sono proprio quelli che non portano con loro nessuna utilità pratica. Qual è l’utilità di un braccialetto? O qual è l’utilità di un paio d’orecchini? Vanità? Forse.

Dobbiamo capire questa lezione dell’animo umano per centrare il colpo, per fare qualcosa che resti davvero. In più, aggiungiamoci un secondo elemento che è proprio relativo a San Valentino. La festa degli innamorati, per evidenza logica, presuppone la partecipazione di (almeno) due persone.

Non si può essere innamorati da soli, a patto che non siamo i parlamentari italiani. Quindi, unendo queste cose possiamo facilmente capire quanto segue. Regalare un articolo di bigiotteria è molto démodé, regalare un viaggio o una cena impossibile per le restrizioni Covid 19. Cosa ci resta nel panorama desolante dei nostri giorni? Un’ottima bottiglia di vino. Inutile, bella, da condividere. Ecco il regalo speciale per San Valentino, per chi vuole farlo.

Consigliati per te