Il raggiungimento degli obiettivi ribassisti potrebbe presto far partire al rialzo il titolo SECO

In un precedente report facevamo notare come il previsto e salutare ribasso avrebbe potuto molto presto lasciare spazio a una ripresa del rialzo del titolo SECO. Le quotazioni, infatti, avevano raggiunto la massima estensione del ribasso in corso.

Purtroppo, non abbiamo assistito a un’inversione rialzista, ma il raggiungimento degli obiettivi ribassisti potrebbe presto far partire al rialzo il titolo SECO. Da quando è stato raggiunto il forte supporto in area 6,6 euro, infatti, è iniziata una lunga fase laterale che ha visto le quotazioni muoversi all’interno del trading range 6,24 euro – 7,4 euro.

A questo punto, quindi, solo una chiusura settimanale esterna a uno di questi due livelli potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

In particolare, per assistere a una ripresa duratura del rialzo potrebbe essere necessaria una chiusura settimanale superiore a 8,4 euro. Questo livello, infatti, rappresenta l’obiettivo più probabile anche di un semplice rimbalzo. Con la sua rottura in chiusura di settimana, quindi, si potrebbe avere la conferma della forza dei tori. In questo caso il titolo SECO potrebbe partire verso l’obiettivo successivo che si trova in area 9,25 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione del rialzo, invece, si trova in area 10,96 euro (III obiettivo di prezzo).

Quali sono gli elementi a supporto di un nuovo e prepotente rialzo del titolo SECO?

Come già spiegato nel report precedente, la disponibilità di liquidità ha favorito l’espansione della società mediante acquisizioni. Ad esempio, a ottobre si è concretizzata l’acquisizione di Garz&Fricke Holding, azienda con sede ad Amburgo (Germania). Inoltre, la società sta portando avanti un importante piano di acquisto di azioni proprie.

Tuttavia la società risulta essere sopravvalutata qualunque sia la metrica utilizzata secondo l’approccio classico all’analisi dei dati di bilancio. In particolare, con un rapporto prezzo/utili previsto di 73,47 e 39,03 rispettivamente per l’esercizio in corso e per il prossimo esercizio, l’azienda opera con multipli di utili molto elevati.

Inoltre, il potenziale di crescita degli utili per azione (EPS) nei prossimi anni appare limitato secondo le attuali stime degli analisti.

Secondo quanto riportato su riviste specializzare, gli analisti che si occupano del titolo hanno un giudizio medio è comprare con una sottovalutazione media del 60%.

Il raggiungimento degli obiettivi ribassisti potrebbe presto far partire al rialzo il titolo SECO: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo SECO (MIL:IOT) ha chiuso la giornata di contrattazione del 25 marzo a 6,245 euro in ribasso del 3,33% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

seco

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te