10 modi per generare reddito in pensione
Ricevi aggiornamenti periodici e scarica senza spese La guida completa al tuo Reddito pensionistico. Scopri di più >>

Guadagnare in Borsa non è un'impresa! - Scopri di più

Il punto sui mercati azionari europei a cura di XTB

Scegli XTB per il tuo trading!

Perchè aprire il conto Trading con Xtb è una vera opportunità?

L’evento principale della sessione asiatica si è rivelato un non-evento. Le ultime azioni della BoJ relative all’acquisto di obbligazioni potrebbero suggerire che potremmo avere un movimento interessante davanti a noi, ma tutto sommato non ha avuto alcun impatto significativo sui mercati. Le azioni della regione hanno chiuso il trading di oggi prevalentemente piatto con S & P / ASX 200 (AUS200) con appena lo 0,03% e Nikkei (JAP225) con uno 0,04% in più. In Cina Hang Seng (CHNComp) scambia lo 0,2% in meno.

L’apertura della sessione di negoziazione del martedì in Europa può essere descritta come mista. I primi minuti di trading hanno visto guadagni in Germania, Regno Unito, Italia e Spagna. D’altro canto, i titoli azionari di Paesi Bassi, Francia o Belgio si sono leggermente spostati. In Polonia sono stati osservati forti ribassi quando WIG20 (W20) ha aperto circa lo 0,5% sotto la chiusura di ieri. Le telecomunicazioni e le banche sono tra i leader all’inizio del commercio europeo, mentre i minatori e i dettaglianti sottoperformano di più.

Non è un segreto che Tesla (TSLA.US) stia studiando il terreno per la costruzione di una fabbrica europea. Il progetto è stato rivelato qualche tempo fa e ora l’azienda automobilistica sta cercando il luogo più adatto. Secondo il rapporto del Wall Street Journal, Tesla è in trattativa con le autorità tedesche e olandesi sulla possibilità di creare un impianto lì. WSJ sostiene che Germania e Paesi Bassi sono quelli che hanno avviato i colloqui e non la società, quindi si può supporre che vi sia un interesse in tale investimento. Combinando questo rapporto con notizie precedenti (come i tweet di Elon Musk) sembra che la Germania sia la sede più probabile per la prima fabbrica di Tesla nel Vecchio Continente per ora. Tuttavia, potremmo dover aspettare un po ‘di tempo per la decisione finale, in quanto si dice che i colloqui siano appena all’inizio. Lo stabilimento europeo produrrà non solo veicoli, ma anche batterie per auto.

Principali indici azionari europei dopo la prima ora di negoziazione:

  • DAX (DE30): -0,14%
  • FTSE 100 (UK100): + 0,13%
  • CAC40 (FRA40): -0,07%
  • IBEX 35 (SPA35): + 0,44%
  • FTSE MIB (ITA40): + 0,44%
  • WIG20 (W20): -0,69%

DE30 impostato per testare il livello di supporto a 12740 punti nel prossimo futuro. Fonte: xStation5

DE30 rimane all’interno dell’intervallo del canale verso l’alto a breve termine. Il benchmark tedesco si è ritirato verso il livello di supporto a 12740 pts ieri, ma si è fermato una dozzina di punti sopra di esso. Nonostante l’apertura più alta di oggi, l’indice ha sottoperformato e sta testando il minimo di ieri al momento della stampa. Nel caso in cui gli orsi mantengano il controllo del mercato, durante la sessione odierna non è possibile escludere un test del livello di supporto menzionato in precedenza. Se questo ostacolo tecnico non scoraggia i venditori un altro punto di interesse potrebbe essere la media mobile a 33 periodi con una tacca sopra i 12710 punti.

Lufthansa (LHA.DE) brilla oggi tra i componenti dell’indice DAX. Fonte: Bloomberg

Notizie Aziendali

Lufthansa (LHA.DE) è il titolo con le migliori performance dell’indice DAX oggi. Il titolo ha riportato i suoi guadagni del secondo trimestre. L’utile dell’azienda è diminuito come previsto dalla scala di una caduta inferiore alla stima media suggerita e si è attestata a 1,557 euro per azione. D’altro canto, le entrate hanno rappresentato una perdita dello 0,78% arrivando a 9,298 miliardi di euro. Tuttavia, la società ha assicurato agli investitori che il passo indietro nel secondo trimestre del 2018 è il risultato degli scioperi dei dipendenti e delle interruzioni meteorologiche e, cosa ancora più importante, che è ancora in grado di raggiungere gli obiettivi dell’intero anno. Questa assicurazione è molto probabilmente la ragione dietro l’aumento dei prezzi del vettore oggi. Dopo la prima ora di commercio, Lufthansa ha avanzato il 4,6%.

Vale anche la pena menzionare i nuovi sviluppi nel caso E.ON (EOAN.DE) e Innogy. Ricordiamo che E.ON voleva acquisire la filiale di RWE (RWE.DE) ma non è riuscito a ottenere il sostegno degli azionisti per tale azione. Secondo la relazione Westdeutsche Allgemeine Zeitung, E.ON potrebbe avere un’altra possibilità di prendere confidenza con le risorse di Innogy. Poiché acquisire il 90% delle azioni di Innogy in un’offerta pubblica di acquisto è meno probabile, la società potrebbe prendere in considerazione la fusione con Innogy. Tuttavia, tale misura verrà implementata solo nel caso in cui E.ON non riesca ad acquistare almeno il 90% delle azioni Innogy. Dopo la prima ora di commercio, E.ON è diminuita dello 0,03%.

Dopo aver raggiunto un picco di 31,25 euro all’inizio dell’anno, le azioni della Lufthansa hanno iniziato a sottoperformare. Lo stock è sceso a un minimo di 19,80 euro fino a quando non ha iniziato a recuperare. Le prestazioni stellari di oggi hanno permesso al vettore di superare la linea di tendenza al ribasso a medio termine e potrebbe essere ora in attesa di testare il 38,2% del livello di Fibo (24,195) del crollo di quest’anno. Fonte: xStation5

Il punto sui mercati azionari europei a cura di XTB ultima modifica: 2018-07-31T10:58:34+00:00 da XTB Online Trading
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD

Prova i segnali di Borsa per due mesi a 120 euro

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.