Il primo piatto estivo che tanti conoscono con l’aggiunta di questi 2 ingredienti

Quando comincia a fare caldo le voglie di cibo variano rispetto a quello che ci veniva voglia di mangiare d’inverno.

I piatti molto caldi, da preparare al forno e serviti bollenti lasciano spazio a qualcosa di più semplice, veloce e fresco.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

D’estate la cosa bella è che possiamo mangiare cose che prepariamo molto più velocemente.

In questa stagione e col caldo che sta per arrivare anche la fame viene meno. Il caldo, spesso, ci chiude lo stomaco e va finire che pranziamo anche solo con una macedonia o con un gelato al volo.

Oggi con questo articolo vogliamo svelare il primo piatto estivo che tanti conoscono con l’aggiunta di questi 2 ingredienti.

Stiamo parlando dell’insalata di riso con prosciutto e melone. Un piatto fresco, saporito e perfetto da gustare in ogni occasione.

Semplicissimo anche da portare in spiaggia o da mangiare in ufficio.

Gli ingredienti

Per 4 persone

  • 300 g di riso;
  • 90 g di formaggio primo sale;
  • 400 g di melone;
  • 200 g di prosciutto crudo;
  • sale;
  • pepe;
  • olio d’oliva;
  • 8 g di erba cipollina.

Il primo piatto estivo che tutti conoscono con l’aggiunta di questi 2 ingredienti

Cuciniamo prima il riso preparando una pentola e facendo bollire l’acqua. Una volta pronto, disponiamolo in una ciotola e lasciamolo freddare.

A parte prepariamo il condimento. Andiamo, quindi, a tagliare il nostro melone prendendo naturalmente solo la polpa e tagliamolo a dadini.

Dividiamo poi il prosciutto crudo in piccoli pezzetti. Possiamo decidere di testarlo in padella qualche secondo o lasciarlo fresco.

Andiamo poi a tagliare a dadini anche il primo sale e versiamo un po’ di erba cipollina che ci da quel tocco in più.

Finiamo di condire poi con sale, pepe e una goccia di olio d’oliva.

Il nostro piatto estivo da gustare al mare e in città è pronto per ogni occasione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te