Il potenziale rialzista di Datalogic è enorme ma attenzione alla chiusura del 19 febbraio

Dopo un ultimo anno abbastanza positivo, il potenziale rialzista di Datalogic è enorme ma attenzione alla chiusura del 19 febbraio. Sul potenziale del titolo ci torniamo nella prossima sezione di questo report.

L’ultimo anno non è stato facile per il settore Strumenti/Attrezzatura elettronica, ma Datalogic si è difeso molto bene. A fronte di titoli come Eurotech ed Elettronica Santerno che nell’ultimo anno ha perso circa il 30%, Datalogic, così come Prima Industrie ed El.En, ha guadagnato tra il 5% l’8%.

Siamo, quindi, di fronte a un titolo forte che non ha ancora espresso tutto il suo potenziale rialzista, anche se questo non si evince ne’ dall’analisi basata sui multipli di mercato ne’ dalle valutazioni degli analisti che vedono una leggera sopravvalutazione.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Tuttavia in prospettiva, con una crescita degli utili attesa essere in media del 50% all’anno per i prossimi tre anni, il titolo è molto interessante. Anche perché ha una situazione finanziaria molto solida che potrebbe permettergli anche di crescere mediante acquisizioni.

Il potenziale rialzista di Datalogic è enorme ma attenzione alla chiusura del 19 febbraio: il livello chiave da monitorare in chiusura di settimana

Datalogic (MIL:DAL) ha chiuso la seduta del 18 febbraio a 15,73 euro in ribasso del 3,26% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso è rialzista sia sul settimanale che sul mensile con possibile massima estensione rialzista in area 30 euro. Potenzialmente, quindi, Datalogic potrebbe raddoppiare il suo valore nei prossimi mesi. Gli obiettivi intermedi dove potremmo assistere a prese di beneficio si trovano in area 21/23 euro e 27/29 euro. Da notare che il rialzo in corso è sostenuto sia dal BottomHunter che da un segnale di acquisto dello Swing Indicator.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 15,18 euro metterebbe in crisi lo scenario rialzista, soprattutto se in congiunzione con un segnale di vendita dello Swing Indicator.

Time frame settimanale

datalogic

Datalogic: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

datalogic

Datalogic: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te