Il petrolio continua imperturbabile verso gli obiettivi rialzisti ma attenzione alle prossime resistenze

Non c’è molto da aggiungere a quanto scritto la settimana scorsa. Infatti, il petrolio continua imperturbabile verso gli obiettivi rialzisti ma attenzione alle prossime resistenze.

Durante la settimana appena conclusasi la benzina nel motore del rialzo è arrivata dai dati sulle scorte di greggio degli Stati Uniti che sono scese molto più del previsto la scorsa settimana, rafforzando le opinioni rialziste sulla domanda di carburante nella più grande economia del mondo.

Più in generale l’aumento dei prezzi del petrolio ai massimi di quasi due mesi è stato sostenuto dal lancio del vaccino COVID-19 negli Stati Uniti e in Europa, che ha spianato la strada ai blocchi pandemici e alla ripresa dei viaggi aerei.

Finora questo andamento ha più che compensato un calo della domanda di carburante in India, che sta soffrendo un aumento delle infezioni.

Il petrolio continua imperturbabile verso gli obiettivi rialzisti ma attenzione alle prossime resistenze: Le indicazioni dell’analisi grafica

Il petrolio  (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 7 maggio a quota 64,9 dollari in rialzo dello 0,29% rispetto alla seduta precedente. La settimana si è chiusa con un rialzo del 2,08% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

Time frame settimanale

Su questo time frame nulla è cambiato rispetto a quanto scritto nelle settimane precedenti, vista la tenuta del supporto in area 57,6 dollari. Come già scrivevamo nelle settimane precedenti, infatti, le quotazioni sono “appoggiate” sul supporto in are 57,6 dollari da ormai molte settimane. A questo punto o si rompe questo livello e si accelera verso area 46,6 dollari oppure si continua l’andamento laterale nel trading range 57,6-70,4 dollari. A quel punto solo una chiusura esterna a uno di questi livelli potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

In un caso o nell’altro gli obiettivi rialzisti (linea continua) e quelli ribassisti (linea tratteggiata) sono indicati in figura.

petrolioLe linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Al terzo tentativo le quotazioni hanno rotto al rialzo la resistenza in area 62,48 dollari, Una conferma di questo break rialzista potrebbe spingere le quotazioni fino in area 76,8 dollari (III obiettivo di prezzo). Su questi livelli, poi, dovremmo assistere all’inizio di una fase ribassista.

Qualora, invece, il mese di maggio non dovesse confermare il break rialzista, allora una discesa fino in aera 53,54 dollari sarebbe molto probabile.

petrolio

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te