Il peggio potrebbe essere passato per questo titolo azionario

I mercati azionari internazionali si trovano ad un punto nodale ma il peggio potrebbe essere passato per questo titolo azionario.

Ci sono titoli azionari che rimangono in laterale per diverso tempo mentre molti investitori e traders continuano a puntarci sopra e a volte a perdere le speranze. Capita spesso che in questi casi si venda o si compri in anticipo titoli che poi ad un certo punto esploderanno al rialzo proprio quando gran parte ha rinunciato alla posizione. Il miglior modo anzi la migliore strategia per investire in modo vincente sui mercati  è lo studio del range.

Cosa significa?

I titoli azionari e tutti gli strumenti finanziari tendono a muoversi per cicli di range. In sostanza a fasi laterali con range di prezzo ristretto si alternano fasi direzionali con esplosioni dei prezzi e range ampi.

Nel momento che si forma un’esplosione di prezzo quello potrebbe essere un segnale di inizio di una fase direzionale rilevante.

Questo sembra essere il caso di Garofalo Health Care (MIL:GHC) che dopo mesi di fase laterale ha chiuso la giornata  di contrattazione del 19 giugno con un rialzo del 3,38% portandosi a 4,48.

La società gestisce centri sanitari in Italia.

Il peggio potrebbe essere passato per questo titolo azionario

Il titolo da inizio anno ha segnato il minimo a 3,71 ed il massimo a 6,32. Dal 2018 ad oggi   si è mosso nel range 3,50/6,32. In base al discounted cash flow ai livelli attuali il prezzo è sul fair value, ma il consenso degli analisti (in verità leggiamo una sola raccomandazione)  invece reputa un prezzo obiettivo più alto in area 5,55.

Dal punto di vista grafico, dopo la fase laterale iniziata il 7 maggio tutto sembra pronto per ulteriori rialzi.

Il nostro segnale operativo è il seguente:

comprare a mercato con stop loss a  4,64 di breve termine  e 4,36 di lungo termine con obiettivo primo a  5,52. Proprio questo sarà il livello che fungerà da forte resistenza per i prossimi 3/6 mesi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te