Il particolare motivo per il quale i gatti bevono pochissima acqua

Come tutti sanno i gatti sono animali particolari e con abitudini e comportamenti molto diversi da quelli dei cani. Sono entrambi animali domestici che instaurano un profondo rapporto col padrone e che sono ormai abituati alla vita d’appartamento. Chi condivide la casa con un gatto si sarà reso conto che durante il giorno non beve molta acqua.

Infatti la ciotola che riempiamo rimane spesso piena. Andiamo a scoprire insieme il particolare motivo per il quale i gatti bevono pochissima acqua.

Ciò che c’è da sapere

È importante sapere che questi piccoli felini, al contrario dei cani non hanno bisogno di molta acqua per far funzionare al meglio il proprio organismo.

Essendo animali carnivori prendono nutrimento dalle proteine della carne o del pesce.

L’essere umano invece ad esempio ha bisogno di tutti i macronutrienti per avere un corretto funzionamento del metabolismo. Noi infatti prendiamo energia anche dai carboidrati e dai grassi e di conseguenza abbiamo bisogno di maggior quantità di acqua.

Inoltre come molti sanno, questi nostri piccoli amici a quattro zampe hanno un rapporto particolare con l’acqua tanto che non amano neanche essere lavati.

Tutto questo per dire che non dobbiamo assolutamente preoccuparci se il nostro micio domestico non finisce mai tutta l’acqua che versiamo nella sua ciotola.

È importante sapere che i gatti domestici assumono in media non più 100 millilitri di acqua ogni giorno.

La quantità varia poi naturalmente in base all’età del gatto ma anche al suo peso, le sue dimensioni o all’attività fisica che svolge generalmente.

I consigli

Per permettergli di assumere la giusta quantità d’acqua al giorno possiamo aiutarlo ad esempio proponendogli il cibo umido da alternare al cibo secco.

Inoltre è bene sapere che le ciotole di plastica o di metallo potrebbero dare all’acqua un sapore poco piacevole e invoglieranno sempre meno il nostro micio a bere.

È consigliato infatti utilizzare recipienti di vetro o di porcellana che eliminano immediatamente questo problema.

Inoltre chi condivide la casa con un gatto si sarà sicuramente reso conto che il proprio amico peloso spesso ama bere dall’acqua che esce dai rubinetti del lavandino o del bidet.

Questo perché l’acqua che esce da una sorgente è solitamente più pulita e più fresca.

Spesso succede che se l’acqua contenuta nelle ciotole non viene cambiata frequentemente può diventare calda e sporca.

Inoltre un altro consiglio importante è quello di trovare un posto per la ciotola dell’acqua che sia lontano dal cibo o dalla lettiera.

Questo perché questi animali si allontanano dalle sorgenti quando mangiano per evitare di contaminare l’acqua che poi andranno a bere.

Ecco quindi svelato il particolare motivo per il quale i gatti bevono pochissima acqua.

Consigliati per te