Il Nasdaq vicino ad un punto di forte resistenza

Sul Nasdaq, vicino ad un punto di forte resistenza, è presente un alert nonostante sia possibile proiettare una fase di ripresa economica, come potete leggere qui?

La risposta è sì, è presente un alert sul Nasdaq, quanto meno in ottica di medio termine, come possiamo desumere da diverse tecniche.

In un mondo che cambia
Investi a leva nella tecnologia con i nuovi TURBO UNLIMITED su azioni USA di BNP Paribas.
Senza scadenza

Scopri di più

Magic box

Un primo alert possiamo ricavarlo dal seguente grafico, elaborato con il mio metodo proprietario Magic box.

Nasdaq Magic Box

Possiamo notare il raggiungimento di un rilevante target di prezzo, desumibile dalla congiunzione tra una trend line ascendente e la retta verticale sulla destra (individuate in base ai canoni del metodo).

Ho segnato questo target con un circoletto rosso (quello più in basso).

Probabilmente, in caso di confermato superamento di questa soglia, che ha anche valenza resistenziale, i corsi si indirizzerebbero verso un ulteriore target rialzista (secondo circoletto rosso più in alto) in area 13147, ancora una volta desumibile dall’intersezione di una trend line ascendente con la retta verticale sulla destra.

Il Nasdaq vicino ad un punto di forte resistenza: linee cicliche

Un secondo tipo di analisi evidenzia distanze temporali ricorrenti tra due successivi minimi o tra due successivi massimi.

Tale analisi viene ulteriormente rafforzata, statisticamente, se i minimi corrispondono ai punti di ripartenza all’interno di un ciclo.

Il tutto viene agevolmente compreso aiutandoci con il seguente grafico del Nasdaq composite.

Setup ciclico

Il semicerchio giallo rappresenta un ciclo di lungo termine.

Le linee verticali nere rappresentano setup di minimo, basati sulla stessa distanza tra due successivi bottom.

E, guarda caso, coincidono, come dicevo sopra, con i minimi di ripartenza di ogni singolo sottociclo, ognuno pari ad un quarto dell’intero ciclo.

Invece le linee verticali rosse rappresentano quasi sempre setup di massimo, in base all’individuazione della stessa distanza temporale tra due sucessivi top.

Come notiamo, siamo proprio arrivati su uno di questi setup potenziali di massimo.

Metodi di Gann

Ma anche metodi di Gann confermano il setup del mese di agosto, come possiamo ricavare dal seguente grafico.

Gann su Nasdaq

Nella parte in basso del grafico sono disegnati dei cosiddetti angoli zero.

La loro intersezione con una delle due rette orizzontali individua setup temporali ed ora siamo proprio in corrispondenza di uno di essi (segnalato dal tratto rosso verticale).

Peraltro, come evidenziato dal cerchietto rosso in alto, i corsi stanno incontrando un vettore angolare.

Anche tali tecniche, quindi, evidenziano la probabilità di un top.

Per verificare una eventuale inversione di trend, sarà importante non tanto la chiusura del mese in corso, ma del mese di settembre.

In particolare segnale di inversione rilevante sarà una eventuale chiusura del prossimo mese inferiore al minimo di agosto.

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic box” e “PLT

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.