Il movimento del titolo Zucchi diventa sempre più compresso. Da che parte potrebbero esplodere le quotazioni?

Tra le società del settore Beni di consumo durevoli Zucchi si colloca al secondo posto tra i migliori dell’ultimo anno in termini di performance, alle spalle di Fope. Tuttavia va notato che, dopo la lunga corsa iniziata a marzo 2020 e conclusasi nell’ultima settimana del 2021 con un rialzo di oltre il 400%, il titolo è andato in sofferenza. Il movimento del titolo Zucchi diventa sempre più compresso e le probabilità che si possa assistere a un’esplosione di volatilità diventano sempre più alte. Per capire meglio le difficoltà del titolo basti pensare che nell’ultimo mese è stato il peggiore del suo settore di riferimento con una performance negativa dell’11%.

Ci si ritrova, quindi, in una situazione abbastanza delicata. L’unico modo per affrontarla è andando a determinare i probabili livelli oltre i quali si potrebbe assistere a un’accelerazione direzionale. Andiamo, quindi, a capire quali potrebbero essere questi livelli.

Come si vede dal grafico, al momento le quotazioni si sono appoggiate su due importanti livelli che agiscono in area 3,10 euro. È altresì importante notare che uno di questi livelli appartiene alla proiezione rialzista in corso (linea continua), mentre l’altro appartiene a quella ribassista (linea tratteggiata).

La tenuta di questo livello, seguita da una chiusura settimanale superiore a 3,36 euro, potrebbe aprire le porte al raggiungimento dell’obiettivo successivo in area 4,06 euro. La massima estensione del rialzo, invece, potrebbe andare a collocarsi in area 4,76 euro.

Al ribasso, invece, la violazione del supporto potrebbe spingere le quotazioni verso area 2,33 euro. A seguire, poi, in area 1,03 euro.

La valutazione del titolo Zucchi

Come riportato su riviste specializzate, qualunque sia la metrica utilizzata, un’analisi basata sui multipli di mercato restituisce un titolo fortemente sottovalutato. Ad esempio, il rapporto prezzo/utili (PE) esprime una sottovalutazione di circa il 30% visto che per Zucchi è circa 15, mentre per i suoi competitors vale circa 21. Il Price to Book ratio, invece, è in linea con la media del settore di riferimento.

Inoltre la situazione finanziaria della società è molto solida e fornisce un’ottima base sulla quale costruire il futuro dell’azienda. Infatti, sia l’indice di breve che di lungo periodo sono superiori a 1 esprimendo una buona tenuta finanziaria del titolo.

Il movimento del titolo Zucchi diventa sempre più compresso. Le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Zucchi (MIL:ZUC) ha chiuso la seduta del 26 maggio a quota 3,19 euro, in ribasso rispetto alla seduta precedente dell’1,24%.

Time frame settimanale

zucchi

 

Approfondimento

Il ribasso dei mercati azionari potrebbe essere giunto al capolinea

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te