Il modo pratico e sicuro per nascondere le scoregge in pubblico senza che gli altri se ne accorgano 

A volte a causa d’un caffè di troppo entriamo in conflitto col nostro corpo fra la sua necessità di liberarsi al più presto e la vergogna d’essere notati in pubblico. Ecco allora il modo pratico e sicuro per nascondere le scoregge in pubblico senza che gli altri se ne accorgano.

Tra salute e vergogna

Si sa che trattenere un peto non è affatto salutare, perché provoca gonfiori addominali, manda addome e vasi sanguigni sotto sforzo. Liberarsi diventa una necessità che cozza contro il senso di pudore. Fatto in pubblico un peto potrebbe suscitare diverse reazioni, ed essere sanzionato con lo scherno, l’ilarità o ancora la disapprovazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il festival e la giornata mondiale delle scoregge

A smorzare i toni e a rendere questo gesto considerato vergognoso, addirittura una sorta di spettacolo teatrale ci pensa il Giappone con il Festival della scorreggia. Un evento in cui tutti possono ammirare le prestazioni sonore ed odorose dei più dotati in questo settore. La cosa più interessante è che si paga per poter entrare a godere di questo spettacolo per nasi forti.

Tra le tante giornate mondiali c’è anche quella consacrata al peto, e si festeggia il 20 settembre a Parigi. Qui si cercherà di battere il record mondiale del peto più lungo, di ben 2 minuti e 47 secondi.

Il modo pratico e sicuro per nascondere le scoregge in pubblico senza che gli altri se ne accorgano

Amenità a parte vediamo qualche piccolo suggerimento su come poter nascondere le nostre flatulenze. Due sono i consigli più adatti, il primo è di allontanarsi dalla zona in cui ci sono altre persone per evitare che la puzza possa arrivare agli altri.

Se non riusciamo a fare delle scorregge silenziose, allora per coprire il rumore, bisogna produrne altro. Meglio avvicinarsi verso qualche fonte di rumore oppure se non c’è crearlo noi stessi. Allo stesso tempo del peto si possono battere le mani o emettere dei colpi di tosse. Si può anche battere la mano su un tavolo come a voler suonare un tamburo.

Come evitare la formazione di gas nella pancia

Se produciamo molta aria è probabile che soffriamo di acidità gastrica. Oltre a ridurla con qualche rimedio naturale come il peperoncino, dobbiamo però anche prenderci cura della nostra flora intestinale perché probabilmente sbilanciata. Per poter riequilibrare il nostro microbiota, oggi ritenuto all’unanimità importantissimo per la salute di tutto il corpo, meglio rivolgersi a un medico nutrizionista.

Ricordiamo infine che scoreggiare fa veramente bene, essendo una necessità naturale del corpo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te