Il modo più intelligente di scegliere il conto corrente più conveniente

Il modo più intelligente di scegliere il conto corrente più conveniente? Eccolo. Non tutti i conti correnti sono uguali. Soprattutto non tutti hanno gli stessi costi. La differenza nella scelta tra un conto corrente ed un altro può fare risparmiare moltissimo. Leggendo questo articolo, in poco meno di 3 minuti scoprirai qual è il modo più intelligente di scegliere il conto corrente più conveniente.

Sei sicuro di avere il conto più conveniente?

Un conto vale l’altro? Certo che no. E tra un conto ed un altro la differenza può costare anche 80 euro in più. Lo si evince da uno studio del portale Sos Tariffe che ha messo a confronto i costi di gestione di 17 banche. Il portale ha calcolato la spesa media annuale per la gestione di un conto corrente per tre profili di clienti: il single, la coppia, la famiglia. I conti analizzati appartengono a banche tradizionali e a banche online. Le banche tradizionali sono quelle che hanno sportelli bancari diffusi sul territorio. Gli istituti bancari online sono quelli che non hanno sportelli. L’apertura di un conto avviene sul web e le operazioni fisiche, per esempio prelievo o versamento di contanti, vengono fatte presso banche tradizionali.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Conti tradizionali contro conti online, ecco chi vince

Ne è nata, così, una sfida tra banca tradizionale e banca online e quest’ultima ha vinto a mani basse. Infatti per tutti e tre i profili lo studio ha mostrato come la banca tradizionale abbia costi medi annui molti più alti di quella online. Le differenze dei costi di gestione del conto arrivano in un caso fino ad 80 euro, a sfavore degli istituti bancari tradizionali.

Mediamente la gestione di un conto sul web costa annualmente 45 euro ad un single, 60 euro a un coppia e 70 euro a una famiglia con figli. Il costo di un conto di una banca tradizionale costa mediamente 90 euro al single, quasi 130 euro alla coppia e 150 euro alla famiglia. In pratica per un conto corrente tradizionale si spende il doppio rispetto a quello di una banca online.

Il modo più intelligente di scegliere quello più conveniente

Naturalmente questi sono costi medi. Ci possono essere conti correnti tradizionali che costano di meno, ma anche conti online con costi più bassi di quelli indicati sopra. Certamente è indubbio che un conto online è più conveniente di un conto tradizionale.

Il consiglio è quello di verificare quali siano i costi sopportati per la gestione del proprio conto corrente. E’ semplice da verificare. Basta prendere la rendicontazione trimestrale e sommare tutte le spese che la banca ha messo in conto per le operazioni. E poi moltiplicare per 4. Per essere più precisi lo si può fare anche su due rendiconti trimestrali e moltiplicare per 2. E se si ha pazienza si possono sommare tutte le spese di un intero rendiconto annuale.

Con dati alla mano si potrà verificare quali spese si avrebbero aprendo un conto online e facendo lo stesso numero di operazioni. Sul web è facile trovare portali che aiutano ad individuare le banche più convenienti. Si potrebbe scoprire di risparmiare moltissimo e decidere di aprire un nuovo conto online più conveniente. Senza neanche spostarsi da casa.

Ci sono anche dei conti tradizionali che hanno costi praticamente zero. Ma per poterne usufruire occorre avere delle caratteristiche precise. Scopri a quali condizioni si possono aprire questi conti correnti e come. Per leggere l’articolo clicca qui

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.