Il modo perfetto per usare al meglio e senza alcun problema la spugna decorativa per i fiori

Nel periodo primaverile è fondamentale prendersi cura delle proprie piante e ogni accorgimento può essere importante. Ogni strumento può essere essenziale in queste situazioni qualora, però, lo si usi nel modo corretto.

Qui di seguito descriveremo allora qual è il modo perfetto per usare al meglio e senza alcun problema la spugna decorativa per i fiori. Partiamo dal dire che la spugna per decorazioni floreali, spesso chiamata Oasis, è di due tipologie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Una è specifica per fiori, foglie fresche e l’altra per il materiale che non ha bisogno d’acqua (artificiale) e per fiori essiccati. Mentre per i fiori secchi e artificiali l’unico accorgimento è proteggersi gli occhi con gli occhiali quando la si usa, diverso è per i fiori freschi.

È importante che la spugna sia bagnata

Prima cosa fondamentale è non tagliarla mai quando è asciutta perché la polvere che fuoriesce può danneggiare in modo serio sia la vista che le vie respiratorie.

Questo significa che prima di tagliarla bisogna metterla ammollo all’acqua. Quindi si prende una bacinella con acqua fresca e la si lascia galleggiare all’interno in attesa che si inzuppi e scenda sul fondo del recipiente.

Non è conveniente comprimerla perché non assorbirebbe bene l’acqua al proprio interno così come non lasciarla troppo a mollo perché potrebbe sfaldarsi.

Dopo che la spugna è bella zuppa la si può prendere e tagliare, modellandola a seconda del contenitore in cui la si inserirà e la composizione floreale.

Come tagliarla

Conviene sempre lavorare la mattonella di spugna in orizzontale tagliandola quadrata per un contenitore tondo e viceversa.

Questo perché conviene lasciare spazio per l’aggiunta di acqua in quanto spesso capita che per stabilizzare il contenitore la spugna lo ricopre tutto.

Un piccolo e utile consiglio è quello di fare in un angolo un tassello per il rabbocco d’acqua per evitare questo inconveniente.

Se, inoltre, c’è una parte della spugna che sporge dal vaso è bene usare uno spruzzino per bagnarla spesso evitando il rischio che diventi secca molto in fretta.

Ecco, quindi, il modo perfetto per usare al meglio e senza alcun problema la spugna decorativa per i fiori.

Consigliati per te