Il miglior titolo azionario del settore editoria sottovalutato del 100% da acquistare nelle prossime settimane

Digital360 è il miglior titolo azionario del settore editoria sottovalutato del 100% da acquistare nelle prossime settimane. Dopo l‘articolo pubblicato a inizio anno, il titolo ha continuato nella sua corsa al rialzo, ma fermandosi su un importante livello di resistenza. Per questo motivo, nonostante la sottovalutazione conviene non essere precipitosi e attendere la condizione di acquisto ottimale. Su questo punto, però, ci torneremo.

Dal punto di vista della valutazione, il fair value del titolo, calcolato con il metodo del discounted cash flow, è 4,09 euro. Un valore più che doppio rispetto alle attuali quotazioni. Che la prudenza, almeno in questo momento, possa essere la giusta scelta si evince anche dal giudizio degli analisti che hanno un consenso medio Hold e un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 30% circa.

Che, però, Digital360 sia un ottimo titolo in un ottica di lungo periodo si evince anche dai seguenti aspetti positivi.

L’attività principale ha un notevole potenziale di crescita e si prevede un aumento delle vendite, secondo le previsioni di Standard & Poor’s. Infatti, queste potrebbero aumentare del 40% entro il 2022. La società ha livelli di valutazione interessanti con un basso rapporto EV/vendita rispetto ai suoi omologhi. Inoltre nell’ultimo anno, gli analisti hanno regolarmente rivisto al rialzo le loro previsioni di vendita per l’azienda.

Prima di concludere ricordiamo che nel settore di riferimento Digital360 è stato il migliore dell’ultimo anno con una performance del 110% circa. Inoltre anche il 2021 è Iniziato nel migliore dei modi con una performance del 6% circa, ancora una volta la migliore del settore di riferimento.

Il miglior titolo azionario del settore editoria sottovalutato del 100% da acquistare nelle prossime settimane

Il titolo azionario Digital360 (MIB:DIG) ha chiuso la seduta dell’8 gennaio a quota 1,95 euro in ribasso dello 0,51% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista e ha già raggiunto il suo II obiettivo di prezzo in area 2,18 euro. Questo traguardo, però, ha determinato una brusca battuta d’arresto accompagnata da un considerevole aumento dei volumi. Bisogna, quindi, stare molto attenti in quanto il contraccolpo potrebbe essere molto forte. In tal senso bisogna monitorare con attenzione il supporto in area 1,7 euro. Una chiusura settimanale inferiore a questo livello farebbe invertire al ribasso. In caso di sua tenuta, invece, potrebbe essere un’ottima opportunità di acquisto.

A favore dei rialzisti c’è lo Swing Indicator che si mantiene saldamente rialzista.

digital360

Digital360: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Sul mensile la situazione è simile a quella sul settimanale. Le quotazioni hanno raggiunto il II obiettivo di prezzo e potrebbero ritracciare fino in area 1,6 euro. Questo è il livello da monitorare in chiusura mensile per capire se ci sarà un’inversione al ribasso.

Nel caso in cui, invece, si dovesse continuare al rialzo la massima estensione si trova in area 2,82 euro.

digital360

Digital360: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te