Il metodo migliore per gestire i propri soldi in modo semplice e utile

La fine del mese si avvicina. Tra poco ci saranno le ferie e ognuno farà letteralmente i conti con la sua gestione del denaro.

Il metodo migliore per gestire i propri soldi in modo semplice e utile si basa su un’attenta pianificazione e sulla chiarezza.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ogni persona, infatti, ha tutte le capacità per vivere in serenità la gestione della propria economia domestica.

Le persone molto ricche, infatti, hanno alle spalle un’attenta pianificazione economica e finanziaria che li ha supportati nelle diverse fasi di vita.

Ecco allora il metodo migliore per gestire i propri soldi in modo semplice e utile

La prima regola è individuare il vero inizio del mese: non sempre coincide, infatti, con il numero uno del calendario.

È bene individuare il giorno di inizio in base a quando ognuno riceve lo stipendio o comunque incassa la cifra più grande del mese.

Successivamente è necessario segnare tutte le scadenze importanti: bollette, assicurazione, bollo, affitto, eccetera.

Queste sono cifre che devono essere immediatamente considerate ed accantonate per non incorrere in spiacevoli situazioni con pendenze.

Su quale supporto è meglio procedere? Scelta libera ma si consigliano delle tabelle.

Se il formato che si addice di più è il cartaceo via libera a grandi block notes in cui disegnare e creare di mese in mese la propria tabella.

Viceversa, se si è delle persone informatiche, ottima scelta tutti i programmi di calcolo e tabelle.

In internet si trovano diverse versioni di fogli digitali già in forma tabellare.

Le colonne da inserire devono essere almeno 5:

a) data e giorno;

b) evento;

c) ingresso;

d) uscita;

e) note eventuali.

L’ideale sarebbe riuscire ad inserire anche un preventivo di spesa (almeno quella alimentare che non deve mai essere data per scontata).

La pianificazione può e deve anche prevedere, ove possibile, una cifra pattuita di accantonamento.

Questa crea un tesoretto che può essere utilizzato sia per gli imprevisti che per gli svaghi.

È necessario dedicare tempo all’aggiornamento costante.

Applicando questo semplice metodo si potranno vedere risultati, in termini di gestione e di ansia risparmiata, nel giro di qualche mese.

Consigliati per te