blank

Il metodo infallibile per velocizzare un PC vecchio o lento e dare una nuova vita al computer con prestazioni mai raggiunte prima

Il computer può diventare lento per i più svariati motivi, ad esempio per via dei i tanti odiati virus, perlopiù pericolosi. La memoria piena è un altro dei fattori che potrebbe caratterizzare il rallentamento del nostro dispositivo. L’accumularsi continuo di dati porta spesso e volentieri al suo riempimento e generalmente è risolvibile con una pulizia dei file superflui. Questo però non basta nel momento in cui sorgono altri fattori, come la vecchiaia o l’utilizzo di componenti datati. Quasi nessuno, però, conosce il metodo infallibile per velocizzare un PC vecchio o lento e dare una nuova vita al computer con prestazioni mai raggiunte prima. Una soluzione che molto spesso viene ignorata per fare spazio ad un nuovo acquisto, anche se non necessario. Una operazione salva computer e salva portafoglio per dare una nuova vita ad hardware datato.

Il metodo infallibile per velocizzare un PC vecchio o lento e dare una nuova vita al computer con prestazioni mai raggiunte prima

Perché comprare un nuovo computer, quando basterebbe aggiornare quello attuale? In molti si cimentano in questo tentativo, ma sbagliano nel potenziare componenti già sufficienti per l’utilizzo quotidiano. La memoria RAM aggiuntiva può influire positivamente sul funzionamento del portatile o fisso, ma non sempre basta. Non tutti sanno, infatti, che la parte più lenta di un PC è la memoria. I lunghi tempi di caricamento, le schermate bloccate e la lentezza generale possono dipendere dal disco centrale, se questo non è sufficientemente veloce.

La soluzione a tutti i problemi di questo tipo si chiama SSD, in inglese solid-state drive, memoria a stato solido. Questa tecnologia differisce dalla più comunemente usata hard disk drive per l’utilizzo di memoria flash per l’archiviazione dei dati. Ciò comporta numerosi vantaggi: un disco SSD è estremamente silenzioso, dato che è privo di ogni organo meccanico. È meno spesso e definitivamente più leggero, per lo stesso motivo di prima. Soprattutto, l’utilizzo di memorie flash lo rende decisamente veloce, sia nella lettura dei file che nella loro scrittura, raggiungendo risultati impressionanti.

La maggior parte dei computer in commercio montano questo tipo di memoria. Smartphone e tablet usano da sempre memorie flash, come questo iPad da poco uscito, potente quanto un Macbook.

SSD contro HDD, l’evoluzione della tecnologia

Cambiare l’unità disco è il metodo infallibile per velocizzare un PC vecchio o lento e dare una nuova vita al computer con prestazioni mai raggiunte prima. Mai stato così semplice dare una nuova vita al computer, con prestazioni mai raggiunte prima. Una comune memoria a stato solido garantisce oltre 540MB/s in velocità di lettura massima e 520MB/s in scrittura. Basti pensare che, a confronto, un disco meccanico a 5400rpm raggiunge la velocità massima di 90MB/s. Una differenza non da poco, avvertibile dall’utente in ogni operazione quotidiana, a partire dall’accensione del computer. I costi dipendono dalla taglia, dal marchio e dalle prestazioni dichiarate.

Generalmente hanno un prezzo di poco superiore agli hard-disk drive, ma valgono l’aumento. L’installazione non è delle più complicate, ma per chi non vuole prendersi rischi può affidarsi al tecnico di fiducia. Accensione e navigazione lenta, applicazioni bloccate e spegnimenti infiniti non saranno mai più un problema.

Consigliati per te