Il futuro dei mercati azionari, fra elucubrazioni e cose che contano

Da più parti si proietta un imminente forte ribasso, adducendo che il vix è ai minimi storici, e che questa, sia una condizione di imminente ribasso.

Sgombriamo subito il campo ed affermiamo che in base a principi statistici, questa, è una condizione, ma non condizione necessaria di imminente ribasso.

Finchè, una previsione viene e verrà fatta con un derivato dei prezzi, il prezzo stesso, potrà modificare e capovolgere questa previsione.

Noi riteniamo che  alla base delle previsioni di Borsa, non ci possano, e debbano essere i derivati dei prezzi, ma i prezzi stessi.

Finchè, la prospettiva della maggioranza, sarà improntata all’affermazione di preminenza , dei derivati dei prezzi, a parer nostro, tale approccio risulterà fallace.

Acquista l’abbonamento al Blog Riservato a soli 10,00 per 2 mesi!

Siamo giunti al 22 Giugno, e questo è uno dei giorni più importanti dell’anno, e si entra in un range temporale, dove è molto probabile assistere ad inversioni.

Domani, inizia la settimana numero 26 dell’anno, e come da nostro frattale previsionale entro 8 settimane, dovrebbe iniziare una correzione, che dovrebbe far toccare a Wall Street, i minimi annuali  e, dovrebbe far scendere gli Indici Internazionali fra il 10 ed il 15%(a conferma dello scenario proiettato dal 2007 e rimarcato ad inizio anno).

 

DJ_FrattaleWeekly

Vix ai minimi storici e frattale previsionale di Proiezionidiborsa, bastano per dire imminente ribasso?

Il nostro frattale, sposta l’inizio del ribasso  vero e proprio, fra circa 8 settimane.

Chi conosce la nostra storia e ci legge da 8 anni, sa che le nostre previsioni, di medio lungo termine, si sono rivelate esatte nel 95% dei casi.

Ma in Borsa, non bisogna dare Mai nulla per scontato, e ragionare per tappe e per zone.

Ora, andremo ad analizzare e catalogare quei fenomeni, che ci permetteranno di dire, rialzo o ribasso, nelle prossime settimane.

Acquista l’abbonamento al Blog Riservato a soli 10,00 per 2 mesi!

Analizzeremo le cose che contano.

Prima di fare questo, sgombriamo subito il campo e affermiamo che:

al momento, le condizioni che il medio lungo termine, possa tornare al ribasso, sono pari al 15/20%.

Questo significa, che fino a prova contraria, ogni ritracciamento ed ogni ribasso, sarà occasione di acquisto.

Nel brevissimo, non ci sono per tutti gli Indici, i canoni per far iniziare un ribasso.

Passiamo ai dati.

Future Ftse Mib

21.900

20.770

20.500

La tenuta al rialzo dei 21.900 è un segnale rialzista, e finchè tiene questo valore, il mercato è destinato a segnare nuovi massimi annuali.

Ribassi sotto i 21.900, portano a veloci ripiegamenti verso 20.770/20.500.

Discese sotto i 20.500, portano a nuovi minimi annuali.

Future Dax

9.937

9.700

9.550

La tenuta al rialzo dei 9.937 è un segnale rialzista, e finchè tiene questo valore, il mercato è destinato a segnare nuovi massimi annuali.

Ribassi sotto i 9.937, portano a veloci ripiegamenti verso 9.700/9.550.

Discese sotto i 9.550, portano a nuovi minimi annuali.

Future Eurostoxx

3.265

3.145

3.110

La tenuta al rialzo dei 3.265 è un segnale rialzista, e finchè tiene questo valore, il mercato è destinato a segnare nuovi massimi annuali.

Ribassi sotto i 3.265, portano a veloci ripiegamenti verso 3.145/3.110.

Discese sotto i 3.110, portano a nuovi minimi annuali.

S&P 500

1.935

1.890

1.850

La tenuta al rialzo dei 1.935 è un segnale rialzista, e finchè tiene questo valore, il mercato è destinato a segnare nuovi massimi annuali.

Ribassi sotto i 1.935, portano a veloci ripiegamenti verso 1.890/1.850.

Discese sotto i 1.850, portano a nuovi minimi annuali.

Qualsiasi futuro ci attende, passa per i dati evidenziati sopra: tutto il resto è, e rimarrà elucubrazione mentale.

Acquista l’abbonamento al Blog Riservato a soli 10,00 per 2 mesi!

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te