Il Ftse Mib rompe gli indugi con quattro segnali in una seduta

Il Ftse Mib ha fornito, con il rialzo di ieri, almeno quattro segnali rialzisti, in base a diverse tecniche.

Vediamo perché nelle prossime righe.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Il Ftse Mib rompe gli indugi con quattro segnali in una seduta

Partiamo, come nostra consuetudine, da un grafico, che evidenzia sia elementi ciclici, che di analisi tecnica tradizionale.

Rottura rialzista sul Ftse Mib

Segnale ciclico

Il semicerchio verde rappresenta il ciclo di medio, già oggetto di pregresse analisi. Le rette verticali nere lo suddividono nei canonici quattro sottocicli.

Siamo quindi nel secondo sottociclo, e le due frecce nere evidenziano il minimo di inizio sottociclo e quello formatosi successivamente, dopo la rottura del primo.

In diversi casi questa rottura rappresenta un segnale di inversione al ribasso.

Ma può anche succedere, come già verificatosi in altre occasioni, che invece le quotazioni invertano al rialzo. Sino a rompere il massimo intermedio ai due minimi, livello rappresentato dalla retta orizzontale in rosso.

È quanto verificatosi nella seduta di ieri, con archiviazione delle precedenti proiezioni ribassiste, formando un evidente segnale rialzista in base al metodo ciclico.

Se tale pattern si fosse verificato in un terzo o quarto sottociclo, si sarebbe verificata una troncatura ciclica, quindi il sottociclo in corso si sarebbe trasformato nel primo sottociclo del nuovo ciclo di medio.

Nel secondo sottociclo questo non si verifica, e ci si limita a prendere atto dell’inversione rialzista del ciclo in corso, con archiviazione della precedente proiezione ribassista.

Rottura della resistenza dinamica e inside bars

Già alcune sedute fa era intervenuto un altro segnale rialzista, la rottura della trend line dinamica discendente, in rosso.

Ma le quotazioni solo nella seduta di ieri si sono interamente allontanate da tale rifermento grafico, in quanto il corpo della prima barra, in cui si è verificata la rottura, era rimasto in parte nel canale ribassista.

Ma anche le due successive barre non erano riuscite a distanziarsi completamente dalla trend line di resistenza. Anche da tale punto di vista il rialzo di ieri ha fornito un secondo segnale rialzista.

Occorre inoltre notare che la barra di rottura della trend line aveva formato un massimo, che le due successive barre non erano riuscite a rompere.

Queste due barre avevano infatti costituito delle inside bar, ossia barre, i cui estremi sono contenuti entro il massimo ed il minimo di una barra precedente, in questo caso quelli della prima barra che ha rotto la resistenza dinamica. La rottura del relativo massimo ha quindi rappresentato un terzo segnale rialzista.

Conferma di un pattern rialzista di Magic Box

Ma dobbiamo considerare anche un quarto segnale. Infatti il rialzo di ieri ha rappresentato anche una conferma di un pattern rialzista del metodo Magic Box.

Pertanto, a proposito di “Il Ftse Mib rompe gli indugi con quattro segnali in una seduta”, da tale rottura consegue anche una proiezione rialzista, con un primo potenziale target in area 26820 entro un primo setup temporale del 20 agosto, evidenziato dalla retta verticale rossa sul grafico.

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te